rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Unione Bassa Valtrebbia Valluretta / Gossolengo

«Territorio ampio e pochi agenti ma l'impegno della Polizia Locale è massimo»

A Gossolengo la celebrazione di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale dell'Unione Bassa Valtrebbia e Valluretta guidata da Paolo Costa

«Il territorio di competenza è difficile da gestire perché molto ampio con problematiche differenti e molteplici. Certamente l’organico dovrebbe essere più numeroso e ne siamo ben consapevoli come amministratori. Non mi piace fare promesse: le assunzioni si potranno fare se ci saranno le condizioni all’interno dei vari comuni, ciascuno ha dei limiti di spesa per legge».

A dirlo il sindaco di Gragnano nonché presidente dell’Unione Bassa Valtrebbia-Valluretta, Patrizia Calza, nel municipio di Gossolengo dove nel tardo pomeriggio del 20 gennaio, si è svolta la celebrazione di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale. Presenti pertanto i sindaci dei cinque comuni: Andrea Balestrieri (Gossolengo), Filippo Zangrandi (Calendasco), Patrizia Calza, Paola Galvani (Rottofreno), e l’assessore ai Lavori Pubblici e Protezione Civile Andrea Gatti in rappresentanza di Andrea Albasi (Rivergaro).  

«Voglio sottolineare l’impegno degli agenti – ha detto Calza -. Quando segnaliamo criticità notiamo sempre un grande ascolto e attenzione verso le richieste che avanziamo. Quello che siete chiamati a svolgere è un compito difficile che si fa bene se c’è alleanza e collaborazione tra amministratori e anche cittadini». «Non ne posso più di sentire che facciamo cassa: da una parte la gente vuole rigore e la legge applicata salvo poi anche lamentarsi: non si possono tollerare queste critiche ingenerose».  

«Ci tengo a sottolineare il grande lavoro del comandante Paolo Costa. Il miglioramento del corpo è frutto del suo impegno e dei suoi progetti. L’aggiudicazione di bandi regionali è prova della bontà del lavoro svolto. Infine esprimo a nome di tutti la soddisfazione per quanto da voli svolto, avete il nostro appoggio: è giusto che svolgiate in maniera rigorosa la vostra mansione come è giusto che la facciano appunto tutti gli operatori chiamati in Italia a fare rispettare la legge».

polizia bassa valtrebbia valluretta 2023 paolo costa-2«Ci siamo aggiudicati due bandi regionali, e ora a Bologna sanno chi siamo: prima di questo eravamo sconosciuti», ha esordito il comandante Paolo Costa. «L’organico è comporto da otto vigili più il sottoscritto e ora possiamo contare anche su Manuel Martini. E’ stato un anno molto “tirato” però abbiamo assicurato la nostra presenza in tutti i comuni nei giorni festivi e durante eventi, per me è un obiettivo raggiunto. Polizia Stradale e carabinieri ci ringraziano per l’aiuto che gli diamo per gli incidenti stradali. Quest’anno ne abbiamo rilevati 90, meno dell’anno scorso ma sicuramente tanti per il nostro territorio e organico». Circa il decoro urbano: «Siamo riusciti a diminuire da 33 a 11 il numero di mezzi abbandonati e quindi rifiuti speciali su pubblica via». E ancora: «Nonostante l’esiguo numero di agenti i posti di controllo sono aumentati considerevolmente (+18%) con 3mila mezzi controllati in un anno. Infine è aumentata l’attività sanzionatoria di “persona” mentre è diminuita quella che deriva automaticamente dai velox».«Il futuro? E’ proseguire sul cammino tracciato, per fare e fare bene dobbiamo credere in maniera profonda nel servizio e nella missione della polizia locale».

ELOGI E COMPIACIMENTI - Costa ha espresso un pubblico compiacimento nei confronti di Maria Grazia Nicolosi, responsabile ammistrativa civile per l'impegno, professionalità e grande spirito di collaborazione dimostrati. Compiacimento anche per Michele Grilli che da ispettore per tutto il 2022 ha svolto le funzioni di mansione superiore supplente, quindi di ufficiale sapendo che con l'arrivo di Manuel Martini (attuale vicecomandante) sarebbe decaduto. Ha quindi incarnato al meglio il ruolo chiamato a svolgere con encomiabili competenza ed esperienza. 

Sono stati premiati con un elogio del comandante Costa altresì il sovrintendente Sergio Losini e l'assistente capo Emiliano Bosoni con la seguente motivazione: per la professionalità e orientamento alla risoluzione dimostrata, in particolare per aver sventato un furto di un escavatore di ingente valore, perpetrato in Normadia e diretto verso il confine dell’Italia dell’Est passando sull’autostrada nel territorio del Comune di Rottofreno. Permetteva alla Polstrada di assicurare alla giustizia gli autori e recuperare il bene trafugato. Fatti avvenuti tra Rottofreno e Montichiari il 29.09.2022.

-----------

BANDI AGGIUDICATI E NUOVE STRUMENTAZIONI

Nel 2021 il Comando si è aggiudicato un bando regionale di 34mila euro che ha permesso l’acquisto della Stazione Mobile VW Caddy per i servizi di pronto intervento e rilevamento incidenti stradali, oltre all’acquisto dei giubbini antitaglio per la sicurezza degli operatori di Polizia durante interventi particolari, Tso e Aso. Nell’anno 2022 il Comando si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo un bando di regionale di 30.000 euro che ha permesso di acquistare l’innovativo strumento per la rilevazione della velocità Telelaser Trucam oltre alla sostituzione di due etilometri di nuova generazione per il Presidio di San Nicolò e per il Comando di Rivergaro, oltre alla dotazione per tutti gli Agenti dello spray antiaggressione come strumento di autotutela.

Gli obiettivi raggiunti: potenziamento dei Controlli di Polizia Stradale, che rimane la specialità primaria. Il decoro urbano ed il contrasto del fenomeno dell’abbandono di veicoli- rifiuti sul suolo pubblico. Polizia di Comunità

Piani e Progettualità:

Piano Intercomunale di Protezione Civile. È stato approvato dal Consiglio dell’Unione il 29.12.2022. L’attuale Piano sostituisce quello approvato nel 2013 che risultava ormai sorpassato dalle recenti normative;

PUT- Piano Urbano del Traffico dell’Unione. Ha raggiunto la fase di progettualità conoscitiva nell’anno 2022 e sarà portato a termine nel marzo 2023;

Sostituzione Autovelox fisso ubicato in località Vallarsa nel Comune di Gragnano.

A seguito dell’approvazione della Giunta dell’Unione come indirizzo politico, si è intervenuti alla messa in sicurezza dell’intersezione stradale semaforizzata di via Agazzano con le vie Alicata e XXV Aprile nel Comune di Rottofreno che da alcuni anni è teatro di numerosi incidenti stradali con feriti (7 incidenti nell’anno 2022), mediante l’adozione di un sistema di rilevazione elettronico delle infrazioni del codice della strada riguardanti il passaggio con il semaforo rosso. Nell’anno 2022 è terminato, il capitolato tecnico, lo studio di fattibilità e la progettualità dell’infrastruttura e del sistema di rilevamento. La messa in posa dello strumento avverrà nei primi mesi dell’anno 2023.

Il Progetto di Video Sorveglianza, che comporta l’implemento di ulteriori 15 varchi di telecamere lettura- targhe è stato approvato dalla Giunta dell’Unione il 25.07.2022, indi si è provveduto alla realizzazione della nuova Rete con collegamento e trasmissione multipoint, in grado di supportare il citato significativo implemento. Nell’anno 2022, è terminato il progetto tecnico, il computo metrico estimativo ed il capitolato speciale d’appalto. All’inizio dell’anno 2023, si è in grado di procedere per la gara per l’affidamento dei lavori.

A seguito del rifacimento del sito dell’Unione, si è provveduto al completamento per la parte Polizia Locale e Protezione Civile, inserendo anche una newsletter come consigli per i cittadini oltre alla completezza di ogni sua parte. In tema di Protezione Civile, nell’anno 2022 si è proceduto al rinnovo delle convenzioni con i gruppi ODV di Protezione Civile potenziandoli con l’inserimento della Croce Rossa Italiana, come meglio di seguito indicati: Gruppo Placentia di Rivergaro, Gruppo Piacenza di Gossolengo, Gruppo di Calendasco, Gruppo CER per le telecomunicazioni, Gruppo Alfa per il territorio di Rottofreno, Croce Rossa Italiana.

TUTTI I DATI RELATIVI ALL'ATTIVITA' SVOLTA DALL'UNIONE DELLA BASSA VALTREBBIA-VALLURETTA

Attività Globale svolta nei Comuni dell’Unione nell’anno 2022: Calendasco - 12.33 % corrispondenti a 950 ore; Gossolengo 14,93% corrispondenti a 1150 ore; Gragnano Trebbiense 16.88 % corrispondenti a 1300 ore; Rivergaro 25.97 % corrispondenti a 2000 ore; Rottofreno 29.87% corrispondenti a 2300 ore.

                              Principali attività Bassa Valtrebbia

Principali attività: Attività Ufficio Comando 22%; Esposti- Notifiche- Residenze 17,5%; Posti di Controllo 13,5%; Servizio Scuole 11%; Controllo Territorio 10%; Edilizia-Commercio-Ambiente 8%; Rilievo Incidenti 6%; Viabilità 4,5%; Punti di Ascolto 3%; Formazione 2,5%.     

                              Principali attività piramide                                                   

                                     attività infortunistica stradale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Territorio ampio e pochi agenti ma l'impegno della Polizia Locale è massimo»

IlPiacenza è in caricamento