rotate-mobile
Attualità

Successo per il concerto di Pasqua della Banca di Piacenza in Santa Maria di Campagna

Giunto alla 36ª edizione, a conferma di una tradizione che continua, l’appuntamento rientrava quest’anno nel programma delle celebrazioni dei 500 anni dalla posa della prima pietra della Basilica mariana

Santa Maria di Campagna gremita in ogni ordine di posti per il Concerto di Pasqua offerto alla comunità piacentina dalla Banca di Piacenza e tornato in presenza dopo due edizioni in streaming causa pandemia. Giunto alla 36ª edizione, a conferma di una tradizione che continua, l’appuntamento rientrava quest’anno nel programma delle celebrazioni dei 500 anni dalla posa della prima pietra della Basilica mariana.

Affidato, come sempre, alla direzione artistica del Gruppo strumentale Ciampi, il concerto è stato diretto dal maestro Mario Pigazzini ed eseguito dall’Orchestra Filarmonica Italiana. Ha visto altresì la consueta partecipazione del Coro Polifonico Farnesiano (voci bianche, giovanili e miste). Solisti Erika Dilger (soprano) e Lucia Dal Corso (mezzosoprano); all’organo Federico Perotti. Tutti molto applauditi, con bis finale del canto Alleluja da “Il Messia” di G. F. Haendel.

Ecco il programma eseguito: Johann Sebastian Bach Den Tod dalla Cantata n.42 ”Christ lag in Todesbanden”; Michelangelo Grancini Dulcis Christe; Gabriel Fauré Ave verum; George Malcolm Desiderium animae; M. Angel Viro Laudate Dominum; Antonio Lotti Vere languores nostros; Padre G. B. Martini Adoramus Te Christe; Zoltan Kodaly Stabat Mater; Antonio Vivaldi Concerto in Do magg. per due trombe e orchestra RV537 Allegro, Largo, Allegro; Michael Haydn Dextera Dominic; Antonio Vivaldi Gloria in Re magg. RV589.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Successo per il concerto di Pasqua della Banca di Piacenza in Santa Maria di Campagna

IlPiacenza è in caricamento