rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità Sarmato

Sarmato, la concessione per l’efficientamento energetico durerà 15 anni

Valore del bando di 741mila euro più Iva. Il sindaco Ferrari: «Coinvolti tutti gli edifici comunali, a partire dalle scuole»

La Giunta del Comune di Sarmato ha approvato il progetto di concessione per la realizzazione di opere di efficientamento energetico di tutti gli edifici comunali. Un valore contrattuale complessivo di 741.842,70 euro oltre Iva corrispondente ad un canone annuo di 49.456,18 oltre Iva. La durata contrattuale della concessione dell’appalto è di 15 anni per un totale di investimenti inseriti nel canone di 198.007,70 euro.

L’Amministrazione comunale ha valutato positivamente il project financing proposto da Antas ad ottobre 2019, su cui si è lavorato anche attraverso il parere di consulenti esterni in merito alle impostazioni progettuali oltre che gli investimenti in termini di efficientamento energetico degli impianti, sia in termini prestazionali che di risparmio economico e riduzione delle emissioni.

«Con la delibera di Giunta approvata giovedì 7 ottobre abbiamo approvato il progetto e dichiarato di pubblico interesse. Ora sarà trasmesso alla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Piacenza che si occuperà della pubblicazione del bando di gara d’appalto», spiega la sindaca Claudia Ferrari. «Si tratta di un passo avanti anche nel percorso relativo agli obiettivi che ci stiamo ponendo nella realizzazione del PAESC (Patto dei Sindaci) per quanto concerne la diminuzione delle emissioni e l’attenzione all’impatto ambientale del patrimonio pubblico, in linea con gli obiettivi di sostenibilità dell’Agenda 2030».

Gli interventi riguarderanno tutto il patrimonio comunale, dal municipio, alle scuole, fino alla palestra, alla scuola dell’infanzia, il centro polifunzionale Umberto I e l’ambulatorio medico.
«Gli interventi più sostanziali riguarderanno ancora una volta le scuole, con particolare attenzione al plesso di via Moia con la sostituzione delle componenti vetuste degli impianti, e per quanto concerne la scuola secondaria sarà realizzata una divisione degli impianti tra scuola e biblioteca, attualmente uniti con un grande dispendio di consumi ed energia», sottolinea la sindaca. Il bando di gara d’appalto in questione è immediatamente successivo al bando di gara per l’efficientamento completo dell’illuminazione pubblica, sempre in capo alla Stazione Unica Appaltante della Provincia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarmato, la concessione per l’efficientamento energetico durerà 15 anni

IlPiacenza è in caricamento