rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Carpaneto

Scuole e associazioni possono utilizzare la nuova palestra: ora il Comune costruisce gli spogliatoi

Sono stati ultimati tutti i lavori della palestra scolastica di Carpaneto con l'installazione di tutte le attrezzature sportive. In arrivo le certificazioni necessarie per l’uso dell'impianto. Il Comune investe altri 320mila euro

Sono stati ultimati tutti i lavori della palestra scolastica di Carpaneto. La struttura è ora pronta per accogliere gli studenti e le associazioni sportive per le attività di allenamento. Quest’ultime avevano avuto modo di visionare insieme alla Giunta l’impianto alla fine dell’estate quando era stato ultimato il primo stralcio dei lavori, apprezzando particolarmente le dimensioni e la tipologia delle finiture adottate: ora sono state installate tutte le attrezzature e sono stati perfezionati gli impianti tecnologici ricompresi nelle opere opzionali, oltre al tracciamento dei campi da pallavolo, basket e calcetto. I lavori hanno portato alla costruzione di una nuova struttura, e dell’installazione e del montaggio delle opere opzionali e delle attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività sportiva (educazione fisica per le scuole, calcetto, pallavolo, basket). Parallelamente sono stati terminati gli interventi di installazione degli impianti (elettrico, di illuminazione, riscaldamento, raffrescamento), con i relativi allacci.

Il sindaco Andrea Arfani spiega: «L’iter è ormai arrivato alla sua conclusione, e la palestra è pronta per essere messa a disposizione degli utenti. Un aspetto molto importante è consistito nell’autorizzazione all’utilizzo da parte dell’ASL. A fronte della nostra richiesta già del 2019 ci siamo attivati direttamente proponendo all’Azienda sanitaria un progetto di utilizzo della struttura. Il parere favorevole è arrivato proprio l’ultimo giorno del 2021, grazie all’attenzione che la commissione NIP ha dedicato alla pratica nel dicembre 2021. Quindi ora possiamo chiudere i dettagli e partire con l’utilizzo. L’impianto verrà messo a disposizione delle scuole, che, se vorranno, potranno svolgere lì educazione fisica, delle associazioni, e dei privati. Un polmone fondamentale per la vita sportiva e associativa di Carpaneto, che negli anni è cresciuta tantissimo – e con risultati molto significativi, anche al di fuori del territorio -, tanto che gli spazi esistenti iniziavano ad essere stretti».

L’Assessore Mario Pezza sottolinea che «gli uffici stanno ora lavorando per ottenere dalle Imprese tutte le certificazioni necessarie per l’uso della palestra: le stesse serviranno ad avere i necessari nulla osta da ASL e Vigili del Fuoco, in corso di perfezionamento. Con qualche mese di ritardo rispetto le previsioni iniziali, potremo finalmente ampliare gli spazi a disposizione delle scuole e delle nostre società per l’attività sportiva al coperto: nelle ultime settimane la difficoltà è stata quella di coordinare le numerose figure professionali e imprenditoriali che hanno lavorato all’esecuzione, per le ultime rifiniture, per gli allacci alle forniture di acqua e gas, gli impianti antincendio, di illuminazione e di riscaldamento. Un grazie a tutti coloro che hanno lavorato per consegnare la struttura completa secondo le nostre aspettative. Cerchiamo ora di non perdere altro tempo con la terza fase, quella che prevede la costruzione degli spogliatoi, sul lato rivolto verso la scuola primaria: il progetto esecutivo è stato approvato dalla Giunta, dopo che lo stesso ha ottenuto i pareri postivi di tutti gli Enti: si intende procedere alla gara di appalto per € 320.000 e rimane ferma l’idea di avere spogliatoi e servizi entro la fine del 2022».

Interviene anche l’assessore allo Sport Gianfranco Calderoni: «Ora che si stanno ultimando i lavori, le nostre associazioni e i nostri sportivi vedono sempre più vicino il realizzarsi del loro obiettivo, e cioè avere uno spazio nuovo e ulteriore dove svolgere le proprie attività. Vediamo come negli anni è cresciuto lo sport a Carpaneto. In questo modo riusciamo ancora di più a sostenerlo, e a consentire che si sviluppi nel modo adeguato».

Per l’assessore alle Politiche scolastiche Paola Campopiano «dopo ormai due anni di difficoltà, causata dalla pandemia, dove gli alunni delle nostre scuole sono stati costretti ad adottare misure spesso dure per il distanziamento e la sicurezza, arriva il momento di iniziare a pensare al ritorno il più possibile alla normalità. In questo rientra anche lo svolgimento dell’educazione fisica a scuola, fatta nel modo più vicino alle esigenze dei bambini e dei ragazzi. Con questo nuovo spazio, più ampio ed efficiente rispetto a quelli già esistenti, l’attività fisica delle scuole (che sappiamo essere momento molto apprezzato dagli alunni, oltre che fondamentale per il loro sviluppo) potrà svolgersi in un modo nuovo. E’ anche il segnale di un ritorno dei ragazzi ai loro aggregamenti, al loro vivere sociale, passo fondamentale per il corretto sviluppo della loro personalità».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole e associazioni possono utilizzare la nuova palestra: ora il Comune costruisce gli spogliatoi

IlPiacenza è in caricamento