rotate-mobile
Solidarietà / Borgonovo Val Tidone

Serata del Dono a Borgonovo, presentato Seventyfive BPM

Grandi emozioni all’auditorium della Rocca, a Borgonovo, per la presentazione del cortometraggio che racconta la storia vera del trapianto di cuore tra due bambini

Grandi emozioni all’auditorium della Rocca, a Borgonovo, per la presentazione del cortometraggio Seventyfive BPM che racconta la storia vera del trapianto di cuore tra due bambini. La serata, organizzata dal comune di Borgonovo, ha visto la presenza del sindaco Monica Patelli, dell’assessore Elisa Nicelli, del regista Gian Francesco Tiramani con altri componenti della troupe, di Valter Sirosi presidente del Cineclub Piacenza, di Maria Cristina Savi (Coordinatore dell’Asl di Piacenza per le attività donazione, prelievo organi e tessuti) accompagnata da medici ed infermieri dell’azienda e di Gina Torreggiani, vicepresidente provinciale e consigliere regionale di Aido.

Ha condotto la serata Valeria Tedaldi - segretaria di edizione del film - che ha raccontato la genesi del progetto ed illustrato le grandi difficoltà incontrate nella registrazione delle scene che hanno visto come teatro, da una parte proprio le sale operatorie dell’ospedale della Valtidone e dall’altra l’aeroporto di Milano Linate.

Il sindaco Patelli – che aveva già assistito in qualità di presidente della Provincia all’anteprima nazionale del settembre scorso – ha sottolineato come «l’amministrazione comunale abbia fortemente voluto quella serata per continuare anche sul territorio locale la sensibilizzazione sul tema della donazione in generale e di quella degli organi in particolare». Ha anche sottolineato come fosse stata colpita dal grande spirito di squadra e dall’evidente passione messa in campo della troupe che ha lavorato in modo totalmente gratuito.

Sirosi, presidente del Cineclub Piacenza che ha prodotto il cortometraggio, ha voluto ricordare come l’opera sia stata prodotta senza avere a disposizione un budget idoneo ma l’importanza del tema trattato e la qualità del film stesso lo hanno portato a raccogliere consensi unanimi in giro per il mondo, come mai succede ai cortometraggi anche molto premiati dalla critica.

La dottoressa Savi che per l’Asl si occupa, appunto, di coordinare l’attività dei prelievi di organi e tessuti, ha raccontato come si sviluppa la complessa macchina delle donazioni e come nel tempo i miglioramenti delle tecnologie a supporto abbiano contribuito ad aumentare il numero dei trapianti possibili, insieme ad una naturata sensibilità dei cittadini.

L’assessore Nicelli, che nella vita opera come medico anestesista, si è detta estremamente colpita dal film che – nonostante lei per lavoro sia costantemente a contatto con le realtà che vi sono raccontate – l’ha particolarmente emozionata facendole ricordare quegli aspetti che toccano profondamente l’animo.

Il regista Tiramani ha spiegato il funzionamento delle missioni aeree destinate al trasporto di organi, attività di cui si è occupato per diversi anni anche gestendo pazienti gravi in giro per il mondo. A proposito del film realizzato per il 50° di AIDO ha confermato che lo stesso sta girando tutte le scuole d’Italia per sensibilizzare sull’importanza del dono ma non solo, diverse sono le proiezioni in vari Paesi del mondo. Aver scelto di raccontare una storia vera ha un impatto certamente più significativo rispetto ad altri metodi di comunicazione e questo lo si nota anche dalle tante persone che dichiarano di aver cambiato idea sulla donazione proprio dopo la visione del cortometraggio.

Hanno raccontato la loro esperienza nel film, con testimonianze toccanti, anche l’attore principale Pier Marra (che nella vita è stato per anni infermiere) e Daniela Rossi che lavora come infermiera in sala operatoria a Castelsangiovanni.

Il saluto dell’Aido è stato portato da Gina Torreggiani, che ha sottolineato quale sia la potenzialità straordinaria della donazione degli organi visto che un donatore può essere utile sino a 7 pazienti per salvare loro la vita o migliorarla loro in modo significativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata del Dono a Borgonovo, presentato Seventyfive BPM

IlPiacenza è in caricamento