← Tutte le segnalazioni

«Servono risposte dai sindacati, firmare il registro elettronico da casa è un reato?»

Redazione

«Anche nella nostra provincia, in alcune scuole, si continua a firmare il registro elettronico secondo le indicazioni fornite dai dirigenti scolastici, nonostante questo sia un reato. Io sono un insegnante di scuola primaria che, da quando si trova a casa, come molti altri insegnanti, ha dovuto svolgere le proprie mansioni lavorative attraverso la didattica a distanza. Molti erano ignari, come me, di tale legge. La firma sul registro elettronico (che costituisce un reato, dal momento che non siamo a scuola fisicamente, ma lavoriamo da casa) è grave. Spero che ci siano chiarezza e risposte concrete da parte dei sindacati. A volte neanche i dirigenti scolastici si attengono alle normative e noi insegnanti ci ritroviamo a mettere in pratica ciò che ci viene dettato dai nostri superiori, non consapevoli che quello che ci dicono di fare sia la cosa giusta. Fare didattica a distanza è sicuramente una questione nuova per tutti. Non mi si può dire di firmare quattro ore di registro se poi nella realtà non è così».

Un insegnante

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento