rotate-mobile
Trasporto pubblico

Seta stabilizza i precari: per 30 autisti il contratto diventa a tempo indeterminato

La stabilizzazione contrattuale sarà operativa dal mese di agosto ed interesserà lavoratori di Modena, Reggio Emilia e Piacenza

Dopo aver siglato di recente un importante accordo sindacale sul contratto integrativo aziendale, la società che gestisce il servizio di trasporto pubblico su gomma nei bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza, Seta ha avviato un significativo intervento di stabilizzazione contrattuale, a beneficio di lavoratori attualmente inquadrati con rapporti a termine.

Da agosto, infatti, circa 30 autisti che lavorano con un contratto a tempo determinato saranno assunti in pianta stabile e vedranno trasformato il proprio rapporto in un contratto a tempo indeterminato. La stabilizzazione contrattuale interesserà lavoratori di tutti i bacini provinciali serviti dall’azienda. La conversione anticipata dei rapporti a termine e la conseguente stabilizzazione contrattuale viene realizzata in accordo con le organizzazioni sindacali firmatarie dell’accordo per gli assunti dal 2012, e consentirà ai lavoratori interessati di accedere ad importanti miglioramenti economici. 

«Questo avviene - dice l'azienda in una nota - in un momento storico in cui le aziende italiane di trasporto pubblico devono fronteggiare tra le varie difficoltà anche seri problemi di reperimento di autisti, Seta prosegue nel percorso di valorizzazione e fidelizzazione del personale. Inoltre, per i lavoratori provenienti da altre zone d’Italia la stabilità contrattuale costituisce un elemento decisivo, che consente loro di trasferirsi stabilmente nella città in cui lavorano ed inserirsi più agevolmente nel tessuto sociale».

«Un’azienda che offre opportunità di lavoro più stabili e più sicure - spiega Antonio Nicolini (nella foto in basso) presidente di Seta - non è solo un’azienda più equa, ma anche più attrattiva. La stabilizzazione contrattuale di questi primi 30 lavoratori, che hanno dimostrato adeguate capacità ed effettuato un percorso professionale positivo, è frutto di una strategia aziendale finalizzata a migliorare le condizioni in cui opera il personale. Seta investe risorse per incentivare la fidelizzazione e motivare i dipendenti con azioni di miglioramento salariale e di crescita formativa, nella convinzione che questa strategia apporterà benefici anche in termini di qualità complessiva del servizio erogato. Coerentemente con questa impostazione, Seta effettuerà le prossime assunzioni di personale viaggiante utilizzando esclusivamente contratti a tempo indeterminato” dichiara».

«Con l’accordo sul contratto integrativo aziendale, siglato nello scorso mese di aprile - sottolinea Francesco Patrizi, amministratore delegato - abbiamo chiuso una trattativa sindacale decennale e migliorato le condizioni economico-normative di oltre 350 lavoratori assunti dopo il 2012, ai quali erano applicate le sole prerogative di base previste dal contratto nazionale di categoria».

Antonio Nicolini_-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seta stabilizza i precari: per 30 autisti il contratto diventa a tempo indeterminato

IlPiacenza è in caricamento