rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Intercultura

Settimane di scambio, dieci ragazzi provenienti da tutto il mondo alla scoperta di Piacenza

Guide d’eccezione gli studenti stranieri che a settembre sono arrivati nella nostra città, accolti da una famiglia e inseriti in una scuola locale

Settimane di scambio, dieci ragazzi in arrivo da tutto il mondo alla scoperta di Piacenza con Intercultura. Sono gli adolescenti che hanno scelto di trascorrere una settimana nella nostra città per conoscere una parte diversa del Paese rispetto a quella dove stanno trascorrendo il loro anno “italiano”, accolti da una famiglia e inseriti in una scuola locale.Tornano infatti le “settimane di scambio” - dopo l’interruzione di due anni dovuta alle restrizioni della pandemia – che offre l’occasione di sperimentare per un breve periodo l’esperienza di “aprire la propria casa al mondo”, ospitando un giovane di un’altra cultura.

«Dal 25 marzo al 2 aprile – spiega la nota stampa di Intercultura - i ragazzi, guidati dai volontari del Centro locale di Piacenza, avranno la possibilità di vivere in una nuova famiglia, frequentare un'altra scuola, conoscere nuovi luoghi e stili di vita rispetto a quelli che hanno iniziato a interiorizzare e ad amare, dal loro arrivo in Italia lo scorso settembre. Gli studenti che hanno scelto Piacenza sono americani, thailandesi, cileni, boliviani, paraguayani, giapponesi, messicani, tunisini e provengono dai centri locali di Taranto, Siracusa, Lecce, Salerno, Terralba, Padova, Irsina, Matera e Vicenza.

Per loro, i volontari hanno messo a punto il programma intitolato “Piacere Piacenza: Un territorio da scoprire” pensato per far conoscere e vivere il territorio». «Guide d’eccezione - prosegue la nota - saranno gli studenti stranieri che a settembre sono arrivati nella nostra città, accolti da una famiglia e inseriti in una scuola locale. Sono Emma e Sebastian dal Canada, Levent dalla Turchia e ana dal Paraguay. Insieme a loro ci saranno i due ragazzi arrivati a Piacenza a gennaio per un programma semestrale Antonio dal Brasile e Bohdan dalla Slovacchia. I ragazzi visiteranno innanzitutto la città: Piazza Cavalli, Palazzo Farnese, il Teatro Municipale, il Duomo e le vie dello shopping. Non mancherà la visita di Bobbio, splendido borgo vincitore de “Il Borgo dei Borghi” (edizione 2019), per una merenda con degustazione di prodotti tipici. Inoltre, sono previste gite in giornata nelle imperdibili città di Milano e Firenze».

Una parte importante della settimana di scambio sarà dedicata all’aspetto didattico: sono previsti incontri presso l’istituto alberghiero Itas Ranieri-Marcora” e presso il campus agroalimentare Ranieri-Marcora per dei laboratori di cucina di piatti tipici del nostro territorio. Un altro aspetto fondamentale di questa settimana sarà l'ospitalità nelle famiglie locali che permetterà agli studenti di confrontare stili di vita, usi e costumi diversi rispetto alla zona dove stanno trascorrendo il loro anno in Italia. «Dopo una pausa forzata di due anni, siamo veramente felici di poter organizzare nuovamente questa settimana di scambio» commenta Morgana Bonetti, Presidente di Intercultura Piacenza.

«È un modo non solo per gli studenti, ma per tutta la comunità - famiglie, scuole, istituzioni - per aprire i nostri orizzonti e incontrare rappresentanti di culture diverse che già hanno iniziato a conoscere e apprezzare l’Italia. Siamo certi che rimarranno entusiasti della nostra zona e delle bellezze del nostro territorio. Ci auguriamo inoltre che le famiglie che ospiteranno questi nostri ragazzi per una settimana possano apprezzare la presenza di un giovane di una cultura diversa dalla nostra e che, a seguito di questa breve esperienza, desiderano accogliere un adolescente per un periodo più lungo, anche un intero anno scolastico».

È previsto inoltre un incontro con il Comune di Piacenza, per la premiazione dei 20 studenti piacentini risultati vincitori del concorso di Intercultura, per trascorrere un periodo del loro percorso scolastico all’estero. «Dodici di loro parteciperanno grazie alle centinaia di borse di studio, totali o parziali, che Intercultura è riuscita a mettere a loro disposizione grazie al proprio fondo interno o ad uno delle tantissime aziende ed enti sponsor che sostengono il programma, tra cui A2A gencogas S.p.A., Fondazione Donatella Ronconi ed Enrica Prati, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Confindustria Piacenza. L’incontro è anche l’occasione per rivolgere un saluto di benvenuto ai sei studenti - provenienti da Canada, Turchia, Paraguay, Brasile, Slovacchia - che attualmente stanno vivendo questa esperienza nella nostra provincia e ai dieci studenti in arrivo per la settimana di scambio, che attualmente vivono questa esperienza in altre province italiane».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimane di scambio, dieci ragazzi provenienti da tutto il mondo alla scoperta di Piacenza

IlPiacenza è in caricamento