Si concludono con il reading teatrale “Radio Tricolore”, le iniziative per il trentennale della caduta del Muro di Berlino

Il ciclo delle iniziative organizzate dal Comune di Piacenza per il trentennale della caduta del Muro di Berlino si conclude venerdì 15 novembre alle 18, al salone monumentale della Biblioteca Passerini-Landi

Il ciclo delle iniziative organizzate dal Comune di Piacenza per il trentennale della caduta del Muro di Berlino si conclude venerdì 15 novembre alle 18, al salone monumentale della Biblioteca Passerini-Landi. Agli incontri strettamente legati alla caduta del Muro se ne sono affiancati altri, piu generali, che delineano sul piano storico il panorama occidentale nel XX secolo, il “secolo breve”, mettendo in evidenza anche l'impegno delle Forze Armate con il loro contributo a tutela della democrazia e della libertà. Tra questi figura, a pieno titolo, il reading teatrale in memoria degli internati militari, “Radio Tricolore: voci del silenzio”, realizzato dall'associazione teatrale culturale “La maschera di cristallo” e presentato dal giornalista Lodovico Lalatta, con ingresso libero e gratuito. Il salone monumentale ospiterà per l'occasione la scultura “Man for Peace” di Franco Scepi, simbolo della mission della Fondazione Gorbaciov – Nobel per la Pace. La rappresentazione teatrale “Radio Tricolore – Voci dal silenzio” è incentrata sulla vicenda degli Internati Militari Italiani (IMI) in Germania, dalla cui storia trae ispirazione. Viene riportata la vicenda di personaggi noti e meno noti, tra cui alcuni piacentini. Verranno portate in scena le testimonianze del tenente colonnello Pietro Testa, del sottotenente Franco Camerini, dei giovani ufficiali Bellini (8° Reggimento Artiglieria di Verona), Galimberti e Aldo Carlo Farioli, di fra’ Ernesto Caroli, fondatore dell’Antoniano di Bologna, del piacentino Ernesto Anelli, di Giuseppe Lazzati, che sarà poi notissimo ispiratore del pensiero politico e costituzionale cattolico e rettore dell’Università Cattolica, nonché del grande scrittore Giovannino Guareschi. Il titolo “Radio Tricolore” ricorda una radio clandestina realmente esistita, una delle tre esistenti, e denota il motivo di fondo della scelta coerente – coerente fino al sacrificio – delle persone di cui si narra la storia. Le “voci dal silenzio” sono ovviamente le voci di questi soldati. Si tratta però anche del silenzio della Patria, ove spesso erano dimenticati. L’Associazione Teatrale “La Maschera di Cristallo” – diretta da Giovanna Liotti e costituita da giovani studenti universitari piacentini – si pone come obiettivo culturale di proporre al suo pubblico tematiche sociali in grado di suscitare riflessioni su forti temi etici ed esistenziali, attraverso l’importante mezzo dell’esperienza teatrale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento