Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità Centro Storico / Piazza Cavalli

"Spegniamo la guerra e accendiamo la Pace", sit-in in piazza Cavalli

Un momento del sit-in

"Spegniamo la guerra e accendiamo la Pace", sit in nella mattina del 25 gennaio sotto i Portici del Palazzo Ina in Piazza Cavalli. L'iniziativa piacentina aderesce all'appello promosso a livello nazionale da una vasta platea di soggetti. Durante il sit-in si sono tenute  letture di poesie ispirate alla pace a cura del Piccolo Museo della Poesia. Le letture sono state inframmezzate dalle note del sax e del flauto di Gianni Azzali.  Si è ricordato che la Pace ha bisogno del contributo attivo di tutti i cittadini e che non si può mai considerare raggiunta una volta per tutte. Oggi ipotenti giocano, rischiando sulla pelle delle persone, ma come recitava Brecht, alla fine delle guerre sia tra i vincitori e sia tra i vinti, i poveri soffrono in egual modo. «I cittadini  - spiegano i partecipanti - devono fare sentire la loro voce contro tutte le guerre e contro tutte le dittature e farla arrivare forte e determinata alle orecchie dei Potenti della Terra. Sono quattro anni che Giulio Regeni è stato ucciso in Egitto da agenti del Governo Egiziano e nonostante le promesse ancora non è stato possibile arrivare alla giustizia. Si richiede un deciso intervento del Governo italiano su lle autorità egiziane. Nel corso del sit-in tutti coloro che hanno voluto hanno letto le poesie degli autori preferiti sulla Pace e qualcuno ha letto anche poesie composte personalmente. Erano esposte bandiere della Pace e cartelli in tema».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spegniamo la guerra e accendiamo la Pace", sit-in in piazza Cavalli

IlPiacenza è in caricamento