Slot free, c’è il bando per i contributi contro le ludopatie

Gli esercizi commerciali che aderiscono al marchio Slot Free hanno tempo fino all’8 marzo per presentare proposte finalizzate alla sensibilizzazione della cittadinanza rispetto al tema della legalità e ai pericoli del gioco d’azzardo patologico

Gli esercizi commerciali che aderiscono al marchio Slot Free hanno tempo fino all’8 marzo per presentare proposte finalizzate alla sensibilizzazione della cittadinanza, ma soprattutto dei giovani, rispetto al tema della legalità e ai pericoli del gioco d’azzardo patologico. Il Comune di Piacenza - Servizi Educativi e Formativi – ha infatti pubblicato un bando per contributi, che si colloca nell'ambito delle linee di intervento regionali sul tema. I contributi fino a 4mila euro possono essere concessi per iniziative pubbliche, da realizzare anche in collaborazione con associazioni culturali e gruppi giovanili, in grado di informare e coinvolgere il pubblico. I centri giovanili Spazio 2 e Spazio 4.0 sono stati coinvolti come punto di informazione sul bando e per suggerimenti rispetto alla strutturazione dei progetti. Il marchio Slot Free, voluto dalla Regione Emilia Romagna, viene concesso agli esercenti che rinunciano all'installazione di macchine per il gioco “a soldi”, o che non le hanno mai installate; questi locali possono ottenere il logo da esporre e godere di alcune facilitazioni ed esenzioni. A Piacenza hanno già aderito 42 esercizi, ma il numero degli aderenti è in costante crescita, anche grazie alle iniziative che la stessa Regione e il Comune mettono in campo per valorizzare le attività commerciali che compiono questa scelta, a tutela della salute e delle corrette abitudini dei cittadini e soprattutto delle giovani generazioni.

«Il bando – sottolinea l’assessore alle Politiche giovanili, Luca Zandonella - rappresenta un’interessante opportunità che sollecita gli esercenti Slot free non soltanto a rendere evidente la propria scelta (con i vantaggi di visibilità collegati per l’attività commerciale) ma anche ad assumere un ruolo di testimonianza e sensibilizzazione nei confronti soprattutto della popolazione giovanile rispetto ai pericoli legati alle ludopatie e più in generale al tema della legalità. E’ importante   mettere in luce e valorizzare quegli esercizi che hanno rinunciato al facile guadagno di queste infernali macchinette».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento