Sopralluogo di Confindustria e Comune all'ex chiesa del Carmine, il sindaco: «Orgogliosi»

Il recupero della ex Chiesa del Carmine è finalizzato alla realizzazione e all'attivazione di uno spazio urbano fruibile dai cittadini e dalle imprese che vedrà la coesistenza di servizi di informazione (ambiente, mobilità, turismo), eventi cittadini e di spazi attrezzati con tecnologia informatica avanzata, nel segno dell'innovazione e della sostenibilità

Un momento della visita

Visita nel pomeriggio del 5 settembre all'ex chiesa del Carmine di cui è in corso il recupero da parte delle imprese Cella, Edilstrade Building e Kairos Restauri. Ad organizzare l'incontro Confindustria con il presidente Alberto Rota e il direttore Cesare Betti e il Comune. Presenti oltre al sindaco Patrizia Barbieri, gli assessori Luca Zandonella, Paolo Mancioppi e Paolo Garetti. La prossima settimana saranno smontati alcuni ponteggi, e quella del 5 settembre è stata un'occasione per vedere da vicino le parti affrescate dell’ex chiesa illustrate dai professionisti del settore. Tutta la chiesa è stata adeguata dal punto di vista sismico dalle fondamenta fino ad arrivare alla cupola. In tutto, spiegano sono stati impiegati 4 milioni e duecentomila euro.  Il recupero della ex Chiesa del Carmine è finalizzato alla realizzazione e all'attivazione di uno spazio urbano fruibile dai cittadini e dalle imprese che vedrà la coesistenza di servizi di informazione (ambiente, mobilità, turismo), eventi cittadini e di spazi attrezzati con tecnologia informatica avanzata, nel segno dell'innovazione e della sostenibilità. Tutto ciò rientra tra gli obiettivi prioritari dell'Amministrazione nel quadro del rilancio di un'area di grande importanza strategica per la città. La zona compresa  tra Piazza Cittadella e Piazza Casali infatti, per la sua valenza storica, culturale e urbanistica, giocherà un ruolo centrale per lo sviluppo della città del futuro. «Le nuove scoperte arrecano un prestigio a un immobile che già di per se è importantissimo, durante i lavori sono emersi bellissimi affreschi che vorremmo potessero diventare tesoro e regalo per la comunità. Siamo molto soddisfatti e orgogliosi», ha dichiarato il primo cittadino Patrizia Barbieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento