Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Rivergaro

Sostegno a famiglie ed economia, a Rivergaro bando al via per la carta prepagata da spendere sul territorio

Il Comune della bassa Valtrebbia stanzia 150.000 euro dei fondi ricevuti per far fronte all’emergenza Covid, con obbligo di utilizzare le somme attribuite nelle attività commerciali e artigianali di Rivergaro. Bando aperto fino al prossimo 11 settembre

(repertorio)

Sostegno a famiglie e attività economiche di Rivergaro, richieste al via per la carta prepagata da spendere sul territorio. Il Comune della bassa Valtrebbia ha aperto il bando a sostegno delle famiglie e delle attività economiche del posto, stanziando 150.000 euro dei fondi Covid ricevuti per far fronte all’emergenza della pandemia. Come riferisce la nota stampa «il bando, steso nelle linee guida in accordo con la minoranza, consiste nella distribuzione di tali fondi alle famiglie residenti nel comune di Rivergaro, con l’obbligo di utilizzare le somme che vengono attribuite nelle attività commerciali e artigianali del nostro comune. Il bando, scaricabile dal sito del Comune, attribuisce a tutte le famiglie residenti sul territorio rivergarese con un reddito lordo inferiore a 20 mila euro - se il nucleo è composto solo da una persona - o inferiore a 40 mila euro, se il nucleo è composto da più di una persona, una carta prepagata da utilizzare esclusivamente nei negozi e nelle attività artigianali di Rivergaro».

«Sul sito comunale e presso gli sportelli del Comune di Rivergaro è disponibile la modulistica per richiedere la River Card – spiega l’assessore ai Servizi sociali Monica Rancati – il termine per presentare le domande è fissato all’11 settembre 2021. Il bando si pone un duplice obiettivo ovvero quello di sostenere le attività del nostro territorio distribuendo ai residenti che hanno affrontato le difficoltà dettate dalla pandemia, e che quindi rientrano nelle fasce di reddito considerate, una carta ricaricabile spendibile nelle attività del nostro Comune». «Il bando - precisa la nota - permetterà ai richiedenti di ottenere una carta prepagata di 250 euro per i nuclei monocomponenti, 300 euro per i nuclei composti da 2 persone, 350 euro per i nuclei con 3 componenti e 400 euro per i nuclei con 4 o più componenti. L’importo verrà incrementato ulteriormente di 50 euro per ogni figlio residente all’interno del nucleo con meno di 21 anni e di 50 euro per ogni persona in stato di disabilità certificata con invalidità superiore al 50%. In ogni caso, l’ammontare complessivo del contributo non potrà essere superiore a 500 euro per ciascun nucleo». «Già con il bando dello scorso anno - conclude l’assessore - abbiamo distribuito alle attività del nostro territorio circa 95.000 euro. Il nostro obiettivo è quindi quello di poter dare una ulteriore boccata d’ossigeno a commerciati ed artigiani e contemporaneamente sostenere ulteriormente le famiglie che hanno affrontato le maggiori difficoltà».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostegno a famiglie ed economia, a Rivergaro bando al via per la carta prepagata da spendere sul territorio

IlPiacenza è in caricamento