Natale a tavola fra tradizione piacentina e piccole novità: «Ecco qualche consiglio per i vostri cenoni»

Bilancio positivo e tanto lavoro per l'azienda alimentare Spaccio Serafini di Gossolengo: accanto alle ricette tradizionali grande successo per i salumi a "etichetta pulita" - senza conservanti, nitriti e nitrati - e uno speciale Grana Padano stagionato 65 mesi

Alcuni dei cesti natalizi

Anolini, tortelli, i piatti tipici della vasta e gustosa cucina piacentina; i salumi, con la coppa, la pancetta e il salame a farla da padrone; e poi i formaggi, la salsa alle verdure e il buon vino.

Il conto alla rovescia verso il Natale 2019 è ufficialmente partito, con le cucine di città e provincia pronte per affrontare cenoni e pranzi in famiglia. La produzione di prodotti e cesti natalizi è ancora copiosa, tra l’impegno e la soddisfazione generale di tutti: «Il nostro Natale comincia a metà novembre, quando iniziamo la preparazione della cestistica, in particolare per le aziende», spiega la titolare di Spaccio Serafini, Valeria Pozzoli, una delle aziende piacentine più antiche e importanti nel settore dell'enogastronomia locale. «Il confezionamento non è ancora terminato, ma ad ora possiamo dire che siamo attorno ai duemila cesti prodotti. Creiamo cesti personalizzati in base alle esigenze e ai gusti dei clienti, anche se le preferenze restano sempre su prodotti come il Grana Padano, la coppa, il salame, il classico panettone e il vino piacentino».

Se volete fare un regalo gastronomico ma non avete le idee chiare, niente paura: lo staff di Serafini è a vostra disposizione per consigliarvi le migliori leccornie: «In base al budget e a chi è destinato il presente, diamo le giuste indicazioni per fare un pensiero indovinato e fare una bellissima figura».

Un Natale all’insegna della tradizione, con i piacentini particolarmente affezionati ai piatti simbolo della nostra città: «Da parte dei clienti non abbiamo riscontrato novità o richieste particolari: da parte nostra, invece, hanno preso sempre più piede i prodotti a “etichetta pulita” - ovvero senza conservanti, nitriti e nitrati - in particolar modo la coppa e il salame». Una piccola perla gastronomica riguarda uno speciale Grana Padano stagionato 65 mesi: «E’ un prodotto favoloso che abbiamo solo noi, dal sapore intenso, che abbinato ad un buon vino e ai nostri salumi è veramente eccezionale».

Pranzo o cenone? «La nostra tradizione - spiega Valeria Pozzoli - verte più sul pranzo di Natale, con una grande richiesta per quanto riguarda anolini, tortelli, salsa di verdura, carne di vario genere - dalla faraona farcita dolce e salata al coniglio ripieno di castagne, tutto di nostra produzione - oltre a quella da brodo che selezioniamo da allevatori specializzati nell’allevamento a terra».

E per chi non fosse particolarmente avvezzo ai fornelli ma dovesse cimentarsi nel corso di queste festività? «Abbiamo numerose preparazioni già pronte, che accompagnammo con le giuste spiegazioni per gestirle e mantenerle buone anche in fase di riscaldamento. Ad ogni modo, i ragazzi della cucina e della macelleria sono sempre disponibili a consigliare i clienti su come cucinare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche se il Natale non è ancora arrivato, è già ora di tirare le somme: «Il bilancio è sicuramente positivo. Sono molto soddisfatta, vedo consolidarsi i nostri clienti storici ma soprattutto ne vedo arrivare tanti nuovi, proprio perché magari hanno ricevuto i nostri prodotti o uno dei nostri cesti, si sono trovati bene e quindi a loro volta vengono a fare acquisti», conclude la titolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento