Stella al merito del lavoro alla memoria di Luigi Albertelli

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella conferirà il riconoscimento ai familiari della guardia giurata scomparsa durante la notte dell’alluvione del settembre 2015. Altri nove piacentini diventeranno "maestri del lavoro"

Martedì 1° maggio l’Albo del Consolato dei Maestri del lavoro di Piacenza, brillerà di dieci nuove Stelle al merito. Di queste una è molto speciale perché alla memoria; sarà conferita direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso di una cerimonia al Quirinale, presenti le massime autorità dello Stato.  La “Stella al merito del lavoro alla memoria”, dedicata ai lavoratori scomparsi a seguito di eventi di eccezionale gravità, sarà consegnata nel Salone dei Corazzieri del Quirinale, ai famigliari di Luigi Albertelli, il 55enne guardia giurata dell’I.V.R.I. travolto il 14 settembre 2015 dalle acque del Nure, durante la tragica alluvione, mentre stava compiendo il suo lavoro con l’auto di servizio.  A ritirare l’onorificenza, il fratello Aldo e il cugino Pierluigi Cespiati. Con loro saranno il sindaco di Ponte dell’Olio, Sergio Copelli e il Console provinciale dei Maestri del Lavoro Roberto Girasoli. La cerimonia sarà trasmessa in diretta dai canali Rai. Ad avviare l’iter del conferimento è stato il Consolato di Piacenza che nei mesi successivi al tragico evento aveva ritenuto potessero ricorrere gli estremi per segnalare l’eccezionale gravità.  Il Sindaco di Ponte dell’Olio ha quindi trasmesso la proposta di conferimento dell’onorificenza alla Segreteria del Presidente Mattarella con allegati gli attestati di servizio e di merito rilasciati dall’I.VR.I.  Quest’anno sono state concesse solo due onorificenze alla memoria: ai famigliari di Albertelli e di Giovanni Castelletti della provincia di Verona.

Come è noto l’onorificenza, “Stella al merito del lavoro”, è riservata ai soli lavoratori dipendenti che, per almeno 25 anni di servizio aziendale, si siano particolarmente distinti per singoli meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale; abbiano con invenzioni o innovazioni nel campo tecnico e produttivo migliorato l’efficienza degli strumenti, delle macchine e dei metodi di lavorazione; abbiano contribuito in modo originale al perfezionamento delle misure di sicurezza del lavoro; si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale. Il corpo legislativo, regolato dal testo della legge 5 febbraio 1992, n° 143, discende da una Legge del 1923. E’ stato modificato nel 1952 e ancora nel 1965 inserendo la possibilità di concedere le Stelle al merito a lavoratori scomparsi a seguito di eventi di eccezionale gravità. 

LE STELLE 2018

A Bologna sempre il I maggio, riceveranno la stella al Merito 91 neo Maestri del Lavoro residenti nella Regione Emilia Romagna, tra i quali 9 Piacentini:

ALBERTELLI VITTORIO, Piacenza

BATTAGLIA ROBERTO, Vernasca

BONARDI CLAUDIO, Piacenza

INZANI WALTER, Piacenza

LABO' LORENZO, Piacenza

LODIGIANI DANILO, Bettola

MANZINI GISELLA, Piacenza

POZZI NICOLA, Carpaneto

TORRETTA ERNESTO, Gragnano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento