Successo a San Protaso per la festa dei giovani Coldiretti

L’evento ha rappresentato un’occasione di aggregazione e divertimento per il movimento giovanile guidato da Davide Minardi

Minardi sul palco

Successo nella serata di venerdì 12 luglio al campo sportivo di San Protaso per la festa di Coldiretti Giovani Impresa di Piacenza. L’evento – trasmesso da Radio Sound 95- ha rappresentato un’occasione di aggregazione e divertimento per il movimento giovanile guidato da Davide Minardi. E’ stata l’occasione per riflettere sul contributo fondamentale delle nuove generazioni nel settore. L’Italia è al vertice in Europa per numero di giovani in agricoltura con gli under 35 che sono alla guida di 57.621 imprese nel 2018, in aumento del 4,1% rispetto all’anno precedente.  Numeri  significativi anche nel Piacentino, dove dal 2015 al 2018 sono nate quasi 200 nuove imprese grazie al sostegno finanziario del Psr.

«Al riguardo va ricordato – ha affermato Minardi – che fino al 22 ottobre è possibile presentare le nuove domande al bando per il primo insediamento 2019».

Per il secondo anno, dunque, San Protaso ha ospitato il tradizionale momento di festa, che ha avuto inizio con un agriaperitivo ed è proseguito con la cena negli stand gastronomici e con birra e gelato a km zero, grazie alla presenza dell’azienda agricola “Green Dog Brewery” di Lugagnano e della gelateria di Campagna Amica “Mil Sabores” di Pontenure.  A fare gli onori di casa, insieme a Minardi, sono stati il presidente provinciale Marco Crotti, il direttore Claudio Bressanutti e il segretario di Coldiretti Giovani Impresa Valerio Galli. Presente il movimento femminile, Coldiretti Donne Impresa, che ha allestito un angolo della festa.

Sul palco è intervenuta anche Piera Ghirardelli, responsabile Polo affari di Credit Agricole a Carpaneto. «Siamo lieti – ha affermato - di essere presenti per la nostra attenzione al vostro settore, che affianchiamo con prodotti e consulenze specifiche.  Crédit Agricole Italia sostiene i territori in cui è presente. Il Piacentino per il nostro Gruppo è un territorio storico e di primaria importanza, al quale il Gruppo non ha mai fatto mancare il proprio sostegno». Chiara Gemmati, responsabile comunicazione del Consorzio di Bonifica, ha ricordato invece le numerose attività didattiche sul valore dell’acqua organizzate dal Consorzio nelle scuole. A dimostrazione di quanto la Bonifica creda nelle nuove generazioni sono anche le figure professionali inserite negli ultimi anni, a cominciare dall’ufficio progettazione.

Durante la festa – sostenuta anche da Condifesa e Vh Italia - è proseguita la raccolta firme della petizione europea “Stop Cibo Anonimo” per chiedere che venga esteso l’obbligo dell’etichetta d’origine su tutti gli alimenti. Molto apprezzata infine l’esposizione del mezzo del Consorzio agrario Terrepadane, New Holland T6.165 in formato Dynamic.

Potrebbe interessarti

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Getta la fidanzata dall'auto in corsa: «Morirai in un incidente». Stalker arrestato dalla Polizia locale

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento