Successo per "Piacenza Comics & Games", Putzu: «Pieno sostegno anche alla prossima edizione»

Piacenza Comics & Games, il bilancio della prima edizione e i progetti per il futuro

Un momento della conferenza stampa

A Palazzo Mercanti il bilancio della prima edizione di Piacenza Comics & Games. Con gli organizzatori Mariateresa Ranieri per Cyberludus, Federico Zucca per Ora pro Comics, Pier Cesare Licini di Chez Art, anche l'assessore agli Eventi Filiberto Putzu che ha sottolineato il successo della manifestazione, a partire dalle oltre 10mila visualizzazioni sulla pagina Facebook comunale "Succede a Piacenza", annunciando pieno sostegno alla prossima edizione e l'intento di prolungarne la durata. 

IL COMMENTO DI  CYBERLUDUS - La prima edizione del Piacenza Comics & Games si è da poco conclusa. A mente fredda, siamo sinceramente lieti di poter affermare che la  kermesse si è rivelata un grande successo. In questo senso, ci piacerebbe avere la possibilità di ringraziare tutti gli oltre 10mila visitatori e amici che hanno deciso di prendere parte a queste due speciali giornate di festa: Piacenza ci ha accolti con tutto il suo calore, mettendo in mostra un entusiasmo e soprattutto una curiosità sorprendenti. Tra musica, fumetti e tanti videogiochi, la copertura di pubblico si è rivelata ampia e variegata. Nello specifico, per quanto concerne l'area gaming, è sufficiente indicare che l'intero locale a nostra disposizione è risultato interamente gremito, con ogni singola postazione di gioco costantemente occupata a partire dalla tarda mattinata», 

Oltre trenta postazioni gaming, 10 Personal Computer 10 Console Nextgen 12 Retroconsole. La nostra più completa gratitudine va a chi ci ha supportato con decisione e fiducia, rendendo “de facto” possibile ciò che altrimenti non sarebbe stato realizzato con eguale professionalità: AOC, MSI, SAMSUNG, NACON, KOCH MEDIA. IlPiacenza Comics & Games ha avuto ampia copertura su numerose pagine Facebook, tra le quali Cyberludus, Ora Pro Comics, Play The Game Italia, Piacenza Comics and Games e Glianni80.com: cinque “pages” per un totale di circa 25.000 likes, senza dimenticare i continui aggiornamenti in contemporanea sui relativi siti web.

Infine, Radio Sound (emittente locale di grande diffusione) ci ha gentilmente ospitati al fine di annunciare a tutti gli ascoltatori l'imminente festival piacentino.  Ora, i nostri pensieri non possono che essere focalizzati sull'organizzazione della seconda edizione del Piacenza Comics & Games. Organizzazione che,  per l'appunto, ha già avuto inizio.    I nostri obiettivi “dichiarati”, sulla carta, comprendono un'offerta ancor più completa e differenziata al fine di incrementare la copertura mediatica di un evento il cui potenziale è, a nostro parere, davvero importante.  Concretamente parlando, è nostro intento fornire ai nostri visitatori nient'altro che più espositori, più prodotti, più videogiochi e tornei, più ospiti e tematiche da approfondire.

Ma non è tutto: stiamo lavorando a un nuovo progetto che crediamo arriverà a ritagliarsi un suo piccolo spazio per quel che concerne l'intero scenario nazionale. In breve, si tratterà di una vetrina, un “palcoscenico” per il made in Italy degli sviluppatori Indie italiani (e non solo).  Uno spazio nuovo, appositamente concepito per il contatto diretto tra sviluppatori e giocatori, per una fruizione esclusiva (e in anteprima) dei videogiochi nostrani e soprattutto per la promozione delle sotfware houses emergenti. Una vera e propria nuova “sezione” del Comics & Games, insomma, interamente dedicata a un “nostro” settore tecnologico-culturale estremamente vivo e dinamico.

LA NOTA DI ORA PRO COMICS - La prima edizione di Piacenza Comics & Games, svoltasi sabato 21 e domenica 22 aprile 2018 è stata una fantastica festa coinvolgente e colorata. PC&G nasce dalla collaborazione tra associazioni e circoli culturali piacentini che hanno proposto eventi che abbracciano diversi ambiti dell’intrattenimento e della cultura pop. In occasione di PC&G 2018 si sono svolte la 5a edizione del Festival del Fumetto, nella consueta location della ex chiesa della S.S. Vergine del Carmelo, organizzato da Ora Pro Comics, la terza edizione di Play The Game, organizzato da Cyberludus, nella nuova location all’interno dell’auditorium di S.Ilario, un mercatino bazar in Piazza Borgo dove si trovano anche i circoli culturali Chez Moi e Chez Art che si sono animati con eventi, mostre e concerti.

Non sono mancati momenti dedicati al movimento cosplay con raduni e contest, il centro storico di Piacenza è stato invaso da fantastici costumi colorando e coinvolgendo tutti, giovani, famiglie ed appassionati fan. Migliaia di persone hanno visitato le location dell’evento dove sono state allestite mostre di fumetti e tavole originali, aree games ed incontri e convegni con artisti ed ospiti da tutta Italia. La mostra “Si fa per ridere…”, dedicata al fumetto umoristico, ha avuto un grande successo di pubblico con tanti appassionati intervenuti per incontrare Silver, creatore di Lupo Alberto, Guido De Maria, Clod e Massimo Bonfatti creatori di SuperGulp, e tanti indimenticabili fumetti. Non sono mancati all’appello i fumettisti piacentini che hanno avuto modo di incontrare i fan senza dimenticare la solidarietà, grazie alla donazione di alcune tavole originali messe all’asta nei giorni del festival sono stati raccolti 750 euro donati alla Casa Del Fanciullo di Piacenza.

Il movimento fumettistico piacentino, che vanta anche la presenza di una scuola di comics guidata da Franco Garioni, è davvero importante ed annovera tra le sue file vere e proprie celebrità e professionisti della nona arte. A PC&G 2018 è stato un piacere avere con noi Giovanni Freghieri, Paolo Bisi, Nicola Genzianella, Mariano De Biase, Lucia Arduini, Ivan Zoni, Fabiana Trerè, Edoardo Arzani, Sergio Anelli e Stefano Poppy. Grande riscontro ha avuto anche la terza edizione del concorso per sceneggiatori emergenti intitolato allo scomparso Ade Capone, noto fumettista piacentino amico del festival. Per l’occasione i partecipanti hanno avuto l’occasione di incontrare, oltre ai disegnatori Matteo Mosca e Andrea Bianchi Carnevale, i giudici del concorso, noti professionisti, Alessandro Sisti, Moreno Burattini, Pietro Gandolfi che con Diego Cajelli hanno valutato oltre 60 lavori, arrivati da tutta Italia, partecipanti al concorso. Abbiamo avuto il piacere di avere con noi anche associazioni e Onlus come Admo, Croce Bianca ed Emergency che per l’occasione ha presentato uno splendido volume a fumetti.

Visto il successo ottenuto quest’anno non possiamo far altro che pensare e progettare fin da ora la prossima edizione di PC&G che si terrà nello stesso periodo primaverile e che speriamo possa essere ampliato per location, durata e attori partecipanti all’iniziativa. Dando piacevolmente per scontata la possibilità di poter collaborare di nuovo con Cyberludus, Tales Of Piacenza, Bookbank, Ri-flex, Chez Art e Chez Moi andremo alla ricerca di nuove possibili positive contaminazioni. Già in passato abbiamo avuto il piacere di collaborare con altre associazioni ed organizzazioni amiche come Concorto, Cinemaniaci, Orizzonte degli Eventi, Piacenza Briks, ed un programma ricco di eventi potrebbe permettere a tutti di dar sfogo alle proprie capacità e competenze che unite alla passione e al volontariato permetto che ogni anno vengano organizzati diversi eventi di pregio.

Queste diverse iniziative culturali sono, secondo noi, affini ed assimilabili e pensiamo possa essere un’opportunità per tutti, in primis per l’amministrazione locale, cercare una collaborazione ancora più ampia tra associazioni trovando la miglior formula per dare giusto spazio e visibilità a tutti massimizzando comunicazione e risorse ed intercettando, ove possibile fondi e sponsorizzazioni, fondamentali per la miglior riuscita del festival. Confidando nella consolidata collaborazione del Comune di Piacenza, caldeggiamo la possibilità che l’amministrazione si ponga come attore principale del progetto, possa tornare a mettere a disposizione del festival location di primo piano come Piazza Cavalli e Palazzo Gotico e possa essere il collettore ideale per la collaborazione con istituzioni, scuole ed associazioni di commercianti, il tutto in un’ottica costruttiva per la Città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento