Tagli alle rette del nido, anche Gragnano utilizza i fondi regionali

Risparmi da 374 a 528 euro all’anno sulle rette del nido (3-36 mesi): a Gragnano parte il taglio di costi a carico delle famiglie residenti con bambini frequentanti i nidi. Entro il termine previsto dalla Regione Emilia Romagna, è stata, infatti, inviata la manifestazione d’interesse per l’utilizzo dei fondi messi a disposizione dalla Regione per l’anno educativo 2019-2020 e pari all’importo di 10.375,85. La decisione è stata assunta dall’Amministrazione Comunale di concerto con i rappresentanti legali dei Nidi privati Convenzionati “La Casa delle Rane” gestita da Aquilaria e “Micro nido San Giovanni Battista” gestito dalla Parrocchia di Casaliggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Gragnano sono ventiquattro i bambini le cui famiglie hanno presentato una dichiarazione ISEE non superiore a 26.000 euro e che pertanto, in base alla delibera regionale, potranno accedere a questa forma di sostegno.  Il Comune anticiperà l’erogazione con fondi propri quindi la Regione procederà al saldo chiedendo però un puntuale rendiconto sui modi di applicazione e sul numero dei beneficiari. La somma complessiva sarà suddivisa tra gli aventi diritto in misura proporzionale sulla base del tariffario in adozione. «La somma messa a disposizione è stata calcolata sulla base dei bambini iscritti ai servizi educativi nell’anno 2017-2018. Questa circostanza ci penalizza poiché quest’anno i bambini frequentanti sono più numerosi tuttavia si tratta sempre di un’importante misura sperimentale a sostegno alle famiglie e alla genitorialità di cui ringraziamo la Regione - osserva il sindaco Patrizia Calza - soprattutto se si considera che la somma si aggiunge alle risorse già erogate ai gestori nell’anno 2019». A quesito proposito si ricorda infatti che l’Amministrazione, nel corso del 2019, ha deciso di mettere a disposizione dei gestori 3709,72 a titolo di  contributo regionale  e 13.661,45 quale contributo  derivante dal fondo nazionale sistema integrato 0-6 anni. Nel bilancio comunale sono invece state stanziate ulteriori risorse proprie pari a 69mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento