rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

«Tampone negativo da tre giorni ma l'Asl non manda il certificato di fine quarantena. Mi sento presa in giro»

La lettera di una mamma piacentina alla redazione: «È assurdo che dopo due anni di pandemia uno debba perdere tre giorni di scuola (o di lavoro) per queste lentezze burocratiche»

«I miei figli sono negativi al tampone Covid, ma non possono ancora tornare a scuola perché l'Asl non ci ha ancora inviato la comunicazione ufficiale di fine isolamento. Oggi è il terzo girono che siamo in attesa di riceverla su fascicolo sanitario elettronico, ma non è ancora arrivata. Tutto questo non ha senso».

A scrivere alla nostra redazione, denunciando le lungaggini burocratiche dell'Asl, è una mamma piacentina. Il suo nucleo famigliare è stato in quarantena nei giorni scorsi in quanto un bambino piccolo era risultato positivo. Quindi tutti a casa da scuola e dal lavoro. Poi, tre giorni fa, i fratelli più grandi hanno effettuato i due tamponi di controllo, entrambi con esito negativo. 
«Io, mio marito e i miei figli più grandi siamo tutti stati vaccinati e abbiamo tutti il fascicolo sanitario elettronico, proprio per snellire le trafile di questo periodo. Invece da tre giorni siamo in attesa che l'Asl si degni di certificare la chiusura della quarantena, dopo i risultati negativi del doppio tampone: senza questo passaggio infatti, nonostante io abbia in mano gli esiti dei test effettuati, le scuole non permettono ai miei figli più grandi di tornare in classe. Questa certificazione tra l'altro deve arrivare per via digitale telematica sul fascicolo elettronico. Mi chiedo: ma è normale tutto ciò?».

«È assurdo che dopo due anni di pandemia uno debba perdere tre giorni di scuola (o di lavoro) per queste lentezze burocratiche. In un mondo dove ormai tutto è digitale, impiegano tre giorni (o forse di più, siamo ancora in attesa...) a comunicarmi una cosa che so già. Mi sento presa in giro, cerco di fare, da cittadina, tutto come si deve (vaccino, isolamento nonostante le difficoltà con una famiglia numerosa) ma poi mi sento presa in giro dall'Asl».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Tampone negativo da tre giorni ma l'Asl non manda il certificato di fine quarantena. Mi sento presa in giro»

IlPiacenza è in caricamento