menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Telecamere e rispetto delle regole, il Covid si combatte così»

Elementare Sant’Orsola, telecamere per consentire ai bambini che dovessero restare a casa di seguire le lezioni a distanza. La preside Vignola: «Un peccato la sospensione delle gite a piedi alla scoperta dei monumenti della città»

Al contrario di chi ha perso tempo a organizzarsi per affrontare la terribile pandemia del terzo millennio, la scuola elementare San’Orsola ha marciato a pieno ritmo in questi mesi.  Oltre a rispettare le regole cardine per evitare o limitare i contagi - misurazione della temperatura, distanziamento, mascherine e gel disinfettante per le mani - l’istituto provato della cooperativa Santa Giustina si è attrezzata per garantire la continuità didattica anche a quei bambini che dovessero rispettare un periodo di quarantena a casa (finora non si è registrato alcun caso). E lo ha fatto con telecamere che permettono al bambini di seguire, a distanza, le lezioni con le maestre e i compagni, senza così perdere parti importanti del programma. Anche a sei anni i bimbi devono cominciare a familiarizzare con la famigerata Dad (didattica a distanza).sant'orsola-2

Una lamentela, però, la preside Donatella Vignola ce l’ha: la sospensione delle gite alla scoperta della città. «Si portavano i bambini - spiega Vignola - a vedere e conoscere la loro città. Avevamo organizzato uscite in sicurezza, a piedi, con due maestra, due esperte di arte (Mimma Berzolla e Laura Bonfanti) e un volontario Auser in ausilio. Gli studenti potevano così scoprire le parti più belle della città, sempre restando all’esterno, Palazzo Farnese, Piazza Cavalli, Piazza Duomo».

Insomma, la scuola cerca di non chiudere e, nel malaugurato caso di un bimbo sospetto positivo, sui punta sul suo isolamento e sul tracciamento. Rigide le misure all’interno della elementare. L’intervallo è scaglionato e i bambini indossano la mascherina quando suona la campanella per muoversi (ma non durante le lezioni perché le distanze di sicurezza sono rispettate). La mensa, poi, è stata ampliata e garantisce di consumare pasti in tranquillità. Al termine di ogni pasto, i locali della mensa vengono sanificati. Regole ferree che hanno impedito a due bambini di iscriversi, proprio a causa del rispetto degli spazi.

Sul tavolo della preside sono appena arrivate le mascherine donate da Confindustria. Un aiuto importante per bambini e personale che si aggiunge alle mascherine inviate dal ministero dell’Istruzione a tutte le scuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

Ultime di Oggi
  • Economia

    Elezioni del CdA Terrepadane: Coldiretti contro Coldiretti

  • Economia

    Coldiretti: «Al Consorzio Agrario chiediamo più trasparenza»

  • Cronaca

    Covid-19: 24 nuovi casi e nessun decesso nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento