rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
L'assemblea

"Terzo settore", nominati i componenti del Coordinamento provinciale

Alessandro Fornasari eletto portavoce del Forum: «Uno dei primi impegni dovrà essere quello di costruire una rete di persone e di organizzazioni più ampia, che vada oltre gli attuali 21 enti che oggi aderiscono al Forum locale»

Il 18 marzo scorso presso la sede del CSV Emilia si è svolta l’Assemblea del Forum del Terzo Settore di Piacenza alla presenza del portavoce del Forum regionale dell’Emilia-Romagna, Alberto Alberani, e del suo direttore, Riccardo Breveglieri.

Dopo l’approvazione delle modifiche statutarie che permetteranno l’iscrizione del Forum locale al Runts, l’Assemblea ha eletto Alessandro Fornasari Portavoce del Forum del Terzo Settore di Piacenza e nominato i componenti del Coordinamento Provinciale: Elena Gianformaggio in rappresentanza di Legacoop, Paolo Savinelli di Confcooperative Federsolidarietà, Franco Zuccone dell’Associazione Carmen Cammi, Valentina Fermi della Confraternita di Misericordia, Cinzia Catenacci dell’Aics, Giorgio Reggiani dell’Auser, Francesco Argirò della Fondazione Caritas di Piacenza e Bobbio e, appunto, Alessandro Fornasari rappresentante dell’Arci.

Il Forum ha la finalità di rappresentare e promuovere il Terzo Settore della Provincia di Piacenza nelle sue diverse tipologie di organizzazione: le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, gli enti filantropici, le imprese sociali incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni, riconosciute o non riconosciute, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. Nel fare ciò promuoverà inoltre attività di formazione e di orientamento sui temi del Terzo Settore, nonché attività di studio, ricerca e consulenza tecnico-scientifica nelle materie e nei settori oggetto delle finalità tipiche dei soggetti aderenti.

«Questa in realtà è una "ripartenza" – commenta Fornasari – in quanto il Forum visse già in passato una sua fase operativa, tra il 2012 e il 2015, dopodiché, con la riforma del Terzo Settore ancora in fase embrionale, andò pian piano spegnendosi. Oggi, a riforma pienamente compiuta e con una nuova legge regionale da poco approvata, una serie di organizzazioni si sono riattivate per la sua "ricostituzione". Uno dei primi impegni - continua Fornasari – dovrà essere quello di costruire una rete di persone e di organizzazioni più ampia, che vada oltre gli attuali 21 enti che oggi aderiscono al Forum locale. Il Forum nasce per promuovere e organizzare attività volte alla diffusione di valori, progetti e istanze di realtà organizzate del Terzo Settore svolgendo nel contempo un’importante attività di rappresentanza sociale e politica nei confronti delle Istituzioni e delle Pubbliche Amministrazioni locali. Il Forum – conclude Fornasari – è un ente di terzo settore aperto a tutte le organizzazioni di ambito provinciale che si riconoscano nei valori e nei principi costitutivi del Forum stesso e che sono declinati nello statuto sociale. Nelle prossime settimane organizzeremo il calendario di lavoro del Forum piacentino. Ci dovremo però prima far conoscere e riconoscere; chi oggi fosse interessato a prendere contatto con il Forum lo può fare contattandoci all’indirizzo email istituzionale piacenza@forum3er.it.»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Terzo settore", nominati i componenti del Coordinamento provinciale

IlPiacenza è in caricamento