menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione in conferenza stampa

La presentazione in conferenza stampa

Tramonti DiVino, le eccellenze del territorio piacentino ed emiliano-romagnolo in piazza Cavalli

L’appuntamento è fissato nella serata di sabato 12 settembre a partire dalle 19.30 sotto il loggiato di Palazzo Gotico di Piazza Cavalli dove protagonista della cena sarà lo chef Massimo Spigaroli

Tramonto DiVino, il road show del gusto dell’Emilia-Romagna, che da otto anni Ais Emilia Romagna, organizza (con il supporto della Regione) sulla Riviera romagnola e in alcune città emiliane, ritorna in Piazza Cavalli (seguirà il 26 settembre la 13esima edizione della Coppa d’Oro), con nuova formula commisurata, ovviamente, alle norme di sicurezza dettate dall’emergenza Covid 19. Protagonisti della manifestazione -  è stato evidenziato nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sala consigliare del Comune di Piacenza (presente l’assessore al Commercio Stefano Cavalli, Giuliano Zuppiroli dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione, il dirigente scolastico del Raineri-Marcora Teresa Andena e il direttore del Consorzio Salumi Roberto Belli), i vini ed i prodotti Dop e Igp dell’Emilia Romagna proposti e raccontati quest’anno in un inedito format di cena-degustazione per 180 persone  con servizio ai tavoli, musica e racconto delle eccellenze del vino e del cibo del territorio.

L’appuntamento è fissato nella serata di sabato 12 settembre a partire dalle 19.30 sotto il loggiato di Palazzo Gotico di Piazza Cavalli dove protagonista della cena sarà lo chef Massimo Spigaroli, (una stella Michelin dell’Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense e Presidente di Chef to Chef) che cucinerà e dialogherà con Carla Brigliadori, Maestra alla Scuola di cucina di Casa Artusi di Forlimpopoli. I piatti saranno ammanniti dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Raineri-Marcora. «Questi eventi - ha commentato la preside Andena - sono preziosi perché restituiscono agli allievi la possibilità di una didattica pratica venuta a mancare per il Coronavirus».

L’inizio sotto il loggiato di Piazza Cavalli alle 20 con l’antipasto tutto piacentino di Coppa, Pancetta e Salame Piacentini DOP e giardiniera piacentina dell’Azienda Agricola Pizzavacca a cui seguono vari assaggi dei prodotti Dop e Igp regionali messi a disposizione dai consorzi partner dell’edizione 2020. In degustazione Prosciutto di Parma Dop, Prosciutto di Modena Dop, Mortadella Bologna Igp, Parmigiano Reggiano Dop, Piadina Romagnola Igp, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop e Aceto Balsamico di Modena Igp.

Nel menu tre i piatti proposti: Crema di zucca “Bertina” con croccante di Pancetta Piacentina DOP e nocciole tostate, a cui seguirà un Tortino di petonciani (melanzane) con Coppa Piacentina DOP su fonduta di Provolone Valpadana DOP (Ricetta Artusiana n. 403). A completare la proposta stellata la Ricetta Artusiana n. 603, Pasticcini di Riso del Delta del Po IGP con mandorle e cedro candito, proposta come dessert. Per permettere a tutti di poter assistere alla preparazione dei piatti da parte degli Chef Spigaroli e Carla Brigliadori sotto il loggiato è stata allestita una rete di schermi digitali che integreranno e renderanno visibile a tutti le performance dal vivo.

Ad accompagnare i piatti, i vini abbinati dai sommelier di Ais Emilia e Romagna, proposti in inedite carte vini pensate ad hoc per gruppi di tavoli. In degustazione una quindicina di referenze per ogni carta, con i vini top premiati nella Guida Ais Emilia Romagna da Bere e da Mangiare che sarà consegnata a ciascun partecipante. Particolare attenzione durante la serata sarà riservata alle etichette piacentine. In assaggio spumanti metodo classico e charmat, bianchi autoctoni come Ortrugo, Albana, Pignoletto e Malvasia, Lambruschi rosè, i vini ferraresi delle sabbie fino ai rossi strutturati, Gutturnio e Sangiovese in testa. E con il dessert gli immancabili vini dolci, fermi e bollicine offerti dal Consorzio Vini di Piacenza. Nel corso della serata il conduttore Daniele De Leo racconterà caratteristiche e peculiarità dei prodotti certificati e stimolerà il pubblico con domande, giochi e curiosità.

Info e partecipazione - Per operare una corretta selezione dei partecipanti all’evento, indirizzando ad una degustazione e ad un consumo consapevole dei vini e dei prodotti gastronomici regionali, è previsto un ticket d’ingresso fissato a 30 euro. Il ticket nel rispetto delle normative dettate dall’emergenza Covid 19 dovrà essere acquistato anticipatamente sul sito www.shop.emiliaromagnavini.it in modo da evitare file ed assembramenti al desk d’ingresso. Il ticket comprende l’edizione 2020/21 della Guida “Emilia-Romagna da Bere e da Mangiare” e la cena-degustazione. In caso di annullamento dell’evento per volontà degli organizzatori il ticket sarà rimborsato. Non è previsto invece alcun rimborso per l’eventuale rinuncia volontaria da parte dei partecipanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento