Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

Tremila over80 non hanno aderito al vaccino: «300 sono irreperibili, i carabinieri ci aiuteranno a "scovarli"»

Trecento anziani non sono raggiungibili dalle comunicazioni dell'Ausl e non hanno medici di famiglia. L'Ausl chiede aiuto ai carabinieri per recapitare una lettera di convincimento

«Stiamo cercando di convincere tutti gli ottantenni rimasti senza vaccino a farlo». Il direttore generale Ausl Luca Baldino tira le somme della campagna vaccinale per i più anziani, i piacentini maggiormente a rischio: gli over ottanta. Sono rimasti 3mila ancora da convincere a sottoporsi al vaccino (che, lo ricordiamo, è facoltativo). «Abbiamo toccato una copertura complessiva dell’87% sull’intera platea di over 80 del territorio, è un dato buono. Sono rimasti ancora da fare 239 anziani a domicilio e 214 che hanno prenotato da poco il vaccino nei diversi poli».

Ma, come detto, 3072 non hanno aderito. «Addirittura ci sono trecento di loro che non siamo riusciti proprio a contattare in tutti questi mesi. Sono irreperibili: né hanno numeri di telefono, né hanno medici di famiglia». Come fare? «Abbiamo chiesto aiuto ai carabinieri. C’è un protocollo in corso con l’Arma proprio per questo. Noi abbiamo scritto una lettera che i carabinieri recapiteranno. Ci aiuteranno a contattarli perché dispongono di più mezzi conoscitivi per capire dove realmente siano queste persone irreperibili».

1-38-4

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tremila over80 non hanno aderito al vaccino: «300 sono irreperibili, i carabinieri ci aiuteranno a "scovarli"»

IlPiacenza è in caricamento