rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Trent’anni fa la tragedia del Brentei, Barbieri: «Piacenza porterà sempre nel cuore i suoi ragazzi»

Persero la vita un giovane seminarista e sei ragazzi della parrocchia di Nostra Signora di Lourdes. La messa in ricordo delle vittime è prevista alle 18.30. Il Gruppo Sportivo della Polizia Locale di Piacenza ha collocato una nuova targa commemorativa, identica a quella originaria ormai ammalorata e resa quasi illeggibile dal tempo

Verranno ricordate oggi, sabato 17 luglio, alle 18.30 nella chiesa di Nostra Signora di Lourdes, le sette vittime della tragedia del Brentei, di cui ricorre il trentennale. Era il 17 luglio 1991 quando persero la vita sul sentiero del Brentei i giovanissimi Carla Acerbi, Cinzia Ballestri, Francesco Boselli, Matteo Ferdenzi, Michele Ferrari, Andrea Rubbino e il seminarista Nuccio Sebastiano Malaponti, travolti da una slavina. Da allora, su quel sentiero in Trentino, proprio nel punto in cui il gruppo fu investito da una scarica di ghiaccio e roccia, c’è una piccola targa dorata che riporta i nomi delle giovani vittime: il tempo l’ha corrosa e così quest’anno, nel trentennale della tragedia, verrà sostituita. A portarla sarà un gruppo piacentino di vigili del fuoco in questi giorni. I familiari e i sopravvissuti del Brentei invece saliranno il prossimo sabato a Madonna di Campiglio: domenica 25, nella piccola cappella al Brentei verrà celebrata una messa.

Il Gruppo Sportivo della Polizia Locale di Piacenza ha collocato – nel luogo esatto in cui si verificò l’incidente il 17 luglio 1991 – una nuova targa commemorativa, identica a quella originaria ormai ammalorata e resa quasi illeggibile dal tempo. "La comunità piacentina, unita nel ricordo, si stringe oggi ancor più forte ai familiari e agli amici di Andrea, Matteo, Francesco, Michele, Cinzia, Carla e del seminarista Nuccio": il sindaco Patrizia Barbieri non nasconde la commozione nell'esprimere "il senso di profonda condivisione e vicinanza che tutti noi avvertiamo, in questa ricorrenza, ancor più intensamente. Piacenza porterà sempre nel cuore i suoi ragazzi. La targa apposta oggi dal Gruppo Sportivo della Polizia Locale è il simbolo del nostro abbraccio partecipe, che non si affievolisce ma resta, nel tempo, forte e carico di affetto".

targa2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trent’anni fa la tragedia del Brentei, Barbieri: «Piacenza porterà sempre nel cuore i suoi ragazzi»

IlPiacenza è in caricamento