Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità Vernasca / Località Vigoleno

Trenta acqueforti di Rembrandt in mostra a Vigoleno

Dal 26 giugno nell’Oratorio della Beata Vergine delle Grazie, che riapre dopo il restauro compiuto dal Comune di Vernasca

Trenta acqueforti di Rembrandt saranno in esposizione dal 26 giugno al 30 novembre 2021 nel seicentesco Oratorio della Beata Vergine delle Grazie di Vigoleno: tornato al suo splendore, lo storico luogo di culto e di bellezza riapre infatti le proprie porte dopo il lungo e accurato lavoro di restauro compiuto dal Comune di Vernasca.

La conferenza stampa di presentazione - moderata da Carlo Scagnelli, che ha curato la mostra insieme a Susanna Gualazzini - si è tenuta ieri mattina (24 giugno 2021) nella Sala degli Stemmi del Castello di Vigoleno, messa a disposizione dal proprietario Augusto Zucchinali. Il sindaco di Vernasca, Giuseppe Sidoli, ha sottolineato il valore dell’evento e l’impegno concreto di quanti l’hanno reso possibile, anticipando alcune delle altre iniziative culturali e turistiche già lanciate o da avviare nel segno della collaborazione con le realtà del territorio. Il primo cittadino ha poi riassunto i dettagli del restauro (con la sistemazione del tetto, dell’intonaco interno e dell’affresco della “Madonna del latte”) dell’Oratorio, spazio che sarà utilizzato per mostre e convegni, e ha inoltre illustrato i lavori al mastio del Castello (con il consolidamento dei suoi più di cento merli) e l’intervento su parte del ciottolato del Borgo di Vigoleno. Il costo complessivo delle opere, 380mila euro, è stato finanziato per il 70% dalla Regione Emilia-Romagna con fondi europei, nell’ambito di un progetto che ha coinvolto tutti i Comuni dell’Alta Valdarda, e per il 30% dal Comune di Vernasca: “Un impegno importante - ha evidenziato il sindaco Sidoli - per un ente locale delle nostre dimensioni”.

Sempre introdotti da Carlo Scagnelli, che ha ricordato l’importanza di riscoprire gli scrigni di cultura e bellezza “a km zero”, hanno preso la parola il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Roberto Reggi, e il presidente di Confindustria Piacenza, Francesco Rolleri, mettendo l’accento sul pregio della mostra incentrata su Rembrandt e sull’importanza delle sinergie per l’attrattività del territorio. Del nuovo sito di informazioni storiche sul Borgo ha invece parlato Manrico Bissi di Archistorica. Susanna Gualazzini ha infine spiegato le scelte fatte per l’allestimento dell’esposizione delle acqueforti di Rembrandt, che riporta al vivace fermento dell’epoca ed è organizzata per temi: dal ritratto alla scena di genere, dall’autoritratto alla tematica religiosa. Dopo il taglio del nastro, gli invitati all’anteprima hanno espresso unanime apprezzamento per la mostra e il restauro che impreziosiscono ulteriormente il fascino di Vigoleno, il cui Borgo è riprodotto in un curatissimo plastico - realizzato da Lucio Repetti e Maurizia Meli - che accompagna l’esposizione delle trenta acqueforti di Rembrandt.

Orari di apertura della mostra: da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 17.30; sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.30. Entrata: 3 euro. (Riduzioni per iscritti FAI, Touring, Passaporto Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, gruppi e studenti universitari, bambini dai 6 agli 11 anni). Per informazioni: Servizio Visite Vigoleno - Comune di Vernasca - Tel. 3297503774 – Mail: info@visitvigoleno.it - www.visitvigoleno.it - Facebook: Vigoleno Borgo Medioevale - Instagram: vigolenoborgomedioevale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenta acqueforti di Rembrandt in mostra a Vigoleno

IlPiacenza è in caricamento