Ufficiali ingegneri della scuola di applicazione di Torino alla Salita al Pordenone

Il 27 giugno gli Ufficiali del Ruolo Normale del Corpo degli Ingegneri provenienti dal Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione, con sede a Torino, hanno visitato la Basilica di Santa Maria di Campagna a Piacenza, e in particolare gli affreschi del “Pordenone” che ne rivestono la cupola. Fin da subito è apparso ben evidente lo stupore e l’emozione sui volti dei visitatori al cospetto di un’opera di così straordinaria bellezza, definita già dal 1841 “la Cappella Sistina del Pordenone” e considerata una delle meraviglie storiche e artistiche non solo locali.

L’arrivo a Piacenza degli Ufficiali Ingegneri è inquadrato nell'ambito del loro iter formativo di Qualificazione Professionale che prevede la visita ai reparti di eccellenza della Forza Armata tra i quali spicca il reggimento Genio Pontieri unico reparto dell'Esercito Italiano con capacità di superamento di corsi d'acqua inguadabili mediante l'impiego del materiale da Ponte Galleggiante Motorizzato di cui è fornito.

In considerazione del profondo legame che unisce la citta di Piacenza e le sue Istituzioni al reggimento Pontieri il personale in visita a tale storico reparto non poteva lasciare la città senza aver avuto il piacere di apprezzare almeno un assaggio delle tante bellezze artistiche di cui è pregna. Per questo motivo il Colonnello Salvatore Tambè, Comandante del reggimento e promotore di questa iniziativa, ha voluto accompagnare personalmente gli Ufficiali nella visita. Provenivano tutti dal Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione, riconosciuto quale polo didattico di eccellenza nel panorama italiano e nuovo centro culturale di prestigio per la città di Torino. Tale Comando ha la responsabilità della gestione unitaria del settore “formazione” per tutto il personale dell'Esercito avendo alle proprie dipendenze tutti gli Istituti di formazione di base e avanzata della Forza Armata fra i quali spiccano l’Accademia Militare di Modena, le due Scuole militari di Napoli e Milano, la Scuola Sottufficiali di Viterbo, il Raggruppamento Unità Addestrative per i Volontari di Capua, nonché la Scuola Lingue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento