Attualità

«Un defibrillatore su tutte le pattuglie Metronotte», Progetto Vita lancia il crowdfounding

«A Piacenza 130 persone sono state salvate da un arresto cardiaco grazie ai Dae». La campagna di raccolta fondi sul portale CrowdForLife di Crédit Agricole

(repertorio)

«Un defibrillatore su tutte le pattuglie di Metronotte Piacenza», Progetto Vita lancia il crowdfounding. Prosegue il progetto “Vigiliamo il cuore nella tua città”, con cui 27 pattuglie della società di vigilanza sono già state dotate di un apparecchio salvavita. L’obiettivo, come spiega l’associazione guidata dalla dottoressa Daniela Aschieri, è dotare di defibrillatore tutte le pattuglie. «Progetto Vita vuole rendere Metronotte Piacenza parte attiva del sistema di soccorso per la lotta contro l’arresto cardiaco. Un progetto pilota in Italia, un primo esempio da seguire per tutte le città che vorranno anticipare il soccorso in caso di arresto cardiaco. A Piacenza 130 persone sono state salvate da un arresto grazie ai Dae sono 130 cuori che hanno ripreso a battere e 130 famiglie che non hanno perso un loro caro». «Per questo - spiega l’associazione - abbiamo dato il via ad una campagna di crowdfunding sul portale CrowdForLife di Crédit Agricole: il nostro ambizioso obiettivo è di dotare tutte le pattuglie di Metronotte Piacenza di un defibrillatore salvavita. Non vogliamo farci cogliere impreparati: l'arresto cardiaco è un'epidemia silenziosa che miete 60.000 vittime ogni anno in Italia, 1 ogni 8 minuti». «Per combattere la morte da arresto cardiaco – sottolinea Progetto Vita, invitando la popolazione a partecipare alla raccolta fondi - abbiamo bisogno di quanta più forza possibile: aiutaci a salvare più vite».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un defibrillatore su tutte le pattuglie Metronotte», Progetto Vita lancia il crowdfounding

IlPiacenza è in caricamento