rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Guerra / Centro Storico / Via Beverora

Un murale "partecipato" per la pace in Ucraina: «Messaggio simbolico di grande valore»

L'Amministrazione comunale ha messo a disposizione un muro adiacente alla sede dell'Anagrafe di viale Beverora. L'iniziativa nasce dal progetto Unpodicolores supportato da Amnesty International

«Un murale per la pace con il coinvolgimento attivo della comunità ucraina presente a Piacenza, è un messaggio simbolico di grande valore e importanza: l'Amministrazione comunale non può che essere orgogliosa e partecipe di questa iniziativa, mettendo a disposizione un muro, quello adiacente alla sede di viale Beverora, di grande passaggio. Dare visibilità a quest'opera, per la quale ringrazio Amnesty International e il progetto Unpodicolores significa contribuire a rilanciare da Piacenza un segno prezioso di speranza e di umanità». Così l'assessore alla Partecipazione Luca Zandonella commenta l'iniziativa di integrazione tra la comunità piacentina e quella ucraina, svoltasi nella mattinata di sabato 2 aprile, nell'auspicio di sensibilizzare anche alle raccolte di fondi e beni di prima necessità che, grazie alle diverse iniziative in corso sul territorio, hanno l'obiettivo di sostenere le persone così duramente colpite dall'emergenza. Il progetto Unpodicolores nasce nel 2020 da Giulia e Lucas che iniziano dipingendo a Piacenza alcune edicole durante la pandemia. Cercano di trasmettere la loro passione per la pittura all’interno di spazi pubblici, centri educativi e di aggregazione giovanile attraverso la realizzazione di murales “partecipati” creando muri colorati in cui ragazzi e adulti possono esprimersi e perché tutti hanno qualcosa da raccontare e da condividere. Lo spirito del murale partecipato è proprio quello di condividere la propria creatività in uno spazio rendendosi parte del progetto e dipingendo insieme agli artisti. Vista l’emergenza che ha travolto il popolo ucraino, Giulia e Lucas hanno deciso di mettere a disposizione la loro creatività e il loro tempo per progettare un murale dedicato alla Pace in Ucraina e il gruppo locale di Amnesty International ha appoggiato con entusiasmo l’iniziativa. Grazie all’autorizzazione ottenuta dal Comune di Piacenza per l’utilizzo di un muro in città è stato possibile chiedere alla comunità ucraina presente sul territorio di essere il fulcro partecipativo del murale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un murale "partecipato" per la pace in Ucraina: «Messaggio simbolico di grande valore»

IlPiacenza è in caricamento