Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Sarmato

Un recupero partecipato per l’area dell'ex cinema "Topo Nero"

Si è svolta la prima assemblea pubblica di presentazione del progetto, che coinvolgerà cittadini e organizzazioni di Sarmato per ripensare l’area e trasformarla nel parco della sostenibilità

L’area nel centro di Sarmato dove ora sorge l’ex cinema Topo Nero, un edificio fatiscente che da diversi anni è in attesa di un intervento, diventerà un parco pubblico in cui sperimentare la sostenibilità in tutte le sue declinazioni, sociale, cultuale e ambientale.

È questo l’obiettivo del progetto illustrato oggi dalla sindaca Claudia Ferrari nel corso dell’assemblea pubblica che ha formalmente dato il via al percorso partecipato che il Comune realizzerà nei prossimi mesi

L’area oggetto dell’intervento si trova proprio nel centro del paese, vicino alla scuola primaria e al centro educativo, e il Comune sta completando la procedura di esproprio che si concluderà con la demolizione dell’edificio, prevista per l’estate 2022.

Nel frattempo, cittadini e organizzazioni del territorio saranno chiamati a partecipare a una serie di iniziative con l’obiettivo di elaborare idee condivise sull’utilizzo dell’area.

Le proposte che emergeranno durante il percorso partecipato saranno raccolte in un documento di sintesi che costituirà la base per il progetto di rigenerazione urbana pianificato dall’amministrazione comunale di Sarmato.

LE ATTIVITÀ PREVISTE

Il percorso partecipativo, che sarà curato e facilitato da Pares, si articola in diverse attività, che da qui all’estate coinvolgeranno cittadini, associazioni e gruppi informali, con una particolare attenzione ai più giovani.

Oltre alle assemblee pubbliche, sono previste tre giornate di attivazione della comunità, durante le quali si lavorerà sul passato e sul futuro, per costruire una memoria condivisa del cinema Topo Nero e per sperimentare pratiche di uso comunitario dell’area, come attività di pulizia degli spazi, laboratori di giardinaggio e di urbanistica ecc., che siano da stimolo per far emergere proposte concrete di intervento.

Durante le giornate sarà inoltre allestito il salotto delle idee, uno spazio aperto a tutti coloro che vorranno fermarsi a fare quattro chiacchiere sul futuro dell’ex cinema e a condividere una proposta o anche solo una suggestione, che potrà poi essere sviluppata con il contributo di altri.

Tutte le idee raccolte saranno consultabili anche online, in una sezione del sito sarmato.partecipa.online, lo spazio virtuale che documenta tutto il processo.

Una sezione del sito sarà dedicata alla costruzione partecipata dell’archivio digitale della memoria del Topo Nero: qui si potranno caricare documenti, fotografie, cartoline e altri materiali legati alla storia di questo luogo. È un patrimonio che merita di essere conservato e valorizzato e dal quale poter attingere per immaginare il futuro del paese.

Il progetto è realizzato con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, che il Comune di Sarmato si è aggiudicato partecipando al Bando Partecipazione 2021 promosso dalla L.R. 15/2018.

Tutte le informazioni sul percorso di rigenerazione e sui prossimi appuntamenti sono disponibili sul sito https://sarmato.partecipa.online/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un recupero partecipato per l’area dell'ex cinema "Topo Nero"
IlPiacenza è in caricamento