rotate-mobile
Attualità

I piacentini salutano "al növ véscuv"

Il nostro benvenuto al nuovo vescovo di Piacenza, monsignor Adriano Cevolotto

Oggi, domenica 11 ottobre, è il giorno dell'arrivo a Piacenza del nuovo vescovo, monsignor Adriano Cevolotto, che succede a monsignor Gianni Ambrosio. Il nuovo vescovo, appena ordinato, arriva dal trevigiano. Ernesto Colombani, per "IlPiacenza", ha voluto salutarlo a suo modo. Ovviamente nel nostro dialetto.

Un saluto "al növ véscuv"

Riva un véscuv da luntan

par Piaseinza ciappä in man.

Al prim segn, 'Prelät maggiur',

sum sicür c'al sarà dür.

Ché noi gram piasintinass,

parlum poc e gnan fum s'ciass.

Sarä sö in di noss palazzi,

mia prupeins a pagä dazi.

Ad caràttar intruvers,

poc parol ma amis sparvèrs.

Medifatti, a chi è andä via,

g'brüsa un po' la nustalgia.

Meintar chi ch'è pudì armagn,

l'ha fatt sert un bon guadagn.

Antulein an vëda l'ura,                      

la Giustina l'è 'd premüra.

E tütt noi, i piasintein,

sum zà là in si scalein.

Bein rivä 'Vostra eccellenza', un abbraccio da Piacenza.

                                                           

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I piacentini salutano "al növ véscuv"

IlPiacenza è in caricamento