Un varco per riaprire la provinciale 654, la Provincia inizia i lavori

Nella mattinata del 3 dicembre sono partiti i lavori. L’ente di via Garibaldi: «Per andare incontro alle esigenze dei cittadini fortemente disagiati interveniamo con risorse nostre»

l'escavatore in azione a Folli questa mattina

L’importante dissesto franoso che ha coinvolto la sede stradale a Folli, sulla Strada provinciale n. 654 R di Valnure a causa dell’ultima emergenza maltempo ha reso necessaria la chiusura del tratto di strada interessato in attesa di un primo assestamento del dissesto. Per andare incontro alle esigenze dei cittadini, che devono servirsi di percorsi alternativi e disagevoli per gli spostamenti a valle, la Provincia di Piacenza si è attivata, monitorando quotidianamente l'evoluzione del fenomeno franoso allo scopo di individuare il momento più opportuno per intervenire adeguatamente e senza spreco di risorse per poter ripristinare le condizioni di percorribilità del tratto di strada interessato, dello sviluppo complessivo di circa 50 metri.

«La Provincia – fa sapere in una nota - non dispone delle risorse necessarie per far fronte ad un intervento risolutivo ma, nonostante le difficoltà e in attesa dell’assegnazione dei fondi, questa mattina - 3 dicembre - ha dato avvio ai lavori finalizzati alla regimazione delle acque superficiali con l’obiettivo di eliminare una delle cause responsabili del movimento del corpo di frana e facilitare il consolidamento dell’ammasso. L’intervento, cui la Provincia farà fronte con l'utilizzo di risorse proprie pur avendo provveduto alla tempestiva richiesta in Regione, prevede, oltre alla pulizia dell’area dalle piante e arbusti, la realizzazione di una rete di canali per la regimazione delle acque superficiali finalizzata alla deacquificazione dei terreni dissestati e, quindi, funzionale all’eventuale ripristino di un collegamento - anche solo pedonale - che possa consentire ai cittadini di attraversare in sicurezza il tratto chiuso alla circolazione veicolare».

A questo proposito il presidente Barbieri sottolinea l'impegno finanziario della Provincia che «ancora una volta fronteggia un'ulteriore situazione di emergenza legata al dissesto idrogeologico di cui la viabilità provinciale è vittima, con utilizzo di risorse proprie. Continua il monitoraggio di tutte le strade provinciali a cura del servizio Viabilità della Provincia di Piacenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • In tre per vendicare la tentata violenza all'amica

  • Rischia di soffocare per un boccone, salvato dai carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento