Una lezione di geobotanica per il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Gragnano

La piantumazione di due nuove noci è diventata una bella e interessante lezione grazie alle spiegazioni fornite da Roberto Ferri, titolare dell'omonima impresa agricola

La piantumazione di due nuove noci in via Guerralunga a Gragnano è diventata una bella e interessante lezione teorico-pratica di geobotanica. I segreti della Junglans Regia o noce comune, noce bianco nazionale si sono rivelati ai ragazzi del Consiglio Comunale dei Ragazzi grazie alle spiegazioni fornite da Roberto Ferri, titolare dell'omonima impresa agricola che, con parole tanto chiare quanto appassionate, ha chiarito agli studenti e agli amministratori presenti come sia importante valutare il tipo, il clima, il terreno e la zona prima di piantare una qualsiasi essenza Arborea. Queste sono appunto le valutazioni fatte insieme al Comune di Gragnano nella scelta delle noci   che sono  andate ad arricchire il viale spontaneo che conduce dal capoluogo, attraverso via Guerralunga, al Parco del Trebbia. In pratica un percorso preferenziale scelto dai cittadini gragnanesi per salutari passeggiate e che gli amministratori sognano di poter un giorno illuminare ed attrezzare.

«È questo il modo che abbiamo scelto per celebrare la giornata nazionale  dell'albero che cade a Novembre ma che noi abbiamo ricordato oggi, quasi a voler dire che i valori e il significato di feste come Queste non devono essere limitati e ricordati ad una sola giornata bensì devono essere spesso richiamati perché diventino patrimonio comune e perché si possano concretizzare in scelte  sempre più improntate ai temi della sostenibilità» commenta il sindaco Patrizia Calza, presente con il consigliere comunale Andrea Cappellini. Il progetto condiviso con gli studenti al momento dell'insediamento del consiglio comunale dei ragazzi ha portato gli stessi a una serie di riflessioni sull'importanza degli alberi nell'ecosistema che gli stessi studenti hanno letto sul posto a conclusione della giornata. In particolare ha commentato il neo sindaco dei ragazzi Alessandro Braga: «Quest'anno è sicuramente il più particolare che noi ragazzi abbiamo vissuto e oggi un gesto all'apparenza semplice come questo  ha un forte valore simbolico. Ognuno di Questi alberi che oggi piantiamo crescerà con noi e tutti insieme dobbiamo lavorare affinché il futuro nostro e della natura che ci circonda siano sempre più legati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento