rotate-mobile
Professionisti del soccorso / San Giorgio Piacentino

Una persona in arresto cardiaco e un incidente, a San Giorgio due esercitazioni di soccorso 

È il capitolo conclusivo di un addestramento a cui si sono sottoposti i volontari Anpas

Una persona che perde conoscenza e va in arresto cardio respiratorio e un incidente stradale: questi gli scenari dimostrativi sui quali hanno operato decine di volontari delle Pubbliche Assistenze, dipendenti Anpas, con il prezioso supporto dei professionisti sanitari del 118, dei vigili del fuoco, della polizia locale e della polstrada.

A San Giorgio, nel piazzale antistante la sede della Pubblica Assistenza, soccorritori e forze dell’ordine hanno dato prova della competenze e del saper lavorare in squadra. Come in un meccanismo di un sofisticato orologio, ognuno ha messo in pratica i processi che si rendono indispensabili per soccorrere e salvare vite umane in situazioni di emergenza, anche tutelando la propria incolumità nonché la privacy dei pazienti.

Così, dalla richiesta di aiuto di un comune cittadino che allerta i soccorsi, vengono attivate quelle risorse presenti sul territorio. Su un paziente a terra in stato di incoscienza, operatori dei mezzi di soccorso di base lavorano a braccetto con gli infermieri, i medici e gli autisti soccorritori dell’Azienda Usl di Piacenza e, mentre, si pratica il massaggio cardiaco, applicato il defibrillatore, ventilazione e infuso ossigeno, i professionisti provvedono a somministrare farmaci e stabilizzare i parametri vitali.

Alle forze dell’ordine il compito di  allontanare curiosi e regolare la viabilità fino a cessate esigenze. Su un incidente stradale, ci si concentra sui feriti, partendo da un triage, in modo da richiedere eventuali e ulteriori mezzi di soccorso. Entrano in gioco ulteriori variabili, a cominciare dal dover mettere in sicurezza il teatro del sinistro, contrastare eventuali perdite di carburante che possono provocare incendi e estrarre le persone rimaste incastrate tra le lamiere.

Uomini, mezzi e attrezzature speciali sono come strumenti musicali di un’orchestra che deve agire come un’unica entità. A questo, è stato aggiunto un bisticcio tra i conducenti che, invece di assumersi le proprie responsabilità e badare ai feriti, iniziano a litigare. L’intervento delle forze dell’ordine riporta la calma, quiete necessaria soprattutto ai soccorritori per poter operare in maniera lucida e senza distrazioni.

Soccorsi ed esercitazioni a San Giorgio ©Stefano Pancini/ilPiacenza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una persona in arresto cardiaco e un incidente, a San Giorgio due esercitazioni di soccorso 

IlPiacenza è in caricamento