menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
vaccinazione

vaccinazione

Vaccino AstraZeneca, dal lunedì 22 febbraio prenotazioni al via anche per il personale scolastico

Maestri, professori, educatori, collaboratori e operatori delle scuole di ogni ordine e grado potranno prenotare la vaccinazione dal proprio medico di base. Nel contempo sarà avviata anche la somministrazione del vaccino ai soggetti con disabilità

Vaccino AstraZeneca, da lunedì 22 febbraio in Emilia-Romagna prenotazioni al via anche per il personale scolastico; 120mila persone che a partire dalla prossima settimana potranno prenotare il vaccino direttamente dal proprio medico di base. Nel contempo sarà avviata anche la somministrazione del vaccino - circa 80mila le dosi AstraZeneca disponibili a febbraio in Regione – ai soggetti con disabilità. Le somministrazioni - precisa la Regione - proseguiranno al ritmo dettato dall’andamento delle forniture. La priorità viene data alle persone con disabilità presenti in strutture residenziali (circa 3mila), poi a quelle nei centri diurni (4mila) e a quelle in carico ai servizi (13mila): saranno vaccinate a cura delle Ausl competenti per territorio, che si occuperanno di organizzare direttamente le vaccinazioni. Le restanti persone con disabilità verranno individuate insieme alle associazioni che le rappresentano e invitate a rivolgersi ai medici di medicina generale o ai servizi delle Ausl, secondo le loro preferenze, non appena tali modalità verrà condivisa con le associazioni stesse.

Si parte anche col personale scolastico negli ambulatori dei medici di medicina generale: da lunedì infatti, maestri, professori, educatori, operatori e collaboratori, assistiti dal servizio sanitario regionale e che lavorano nelle scuole di ogni ordine e grado, nei servizi educativi 0-3 anni e negli enti di formazione professionale dell’Emilia-Romagna che erogano i percorsi di Iefp, potranno prenotare la vaccinazione dal proprio medico di base, con le prime che saranno effettuate già nei giorni successivi. La velocità di prenotazione e vaccinazione dipenderà dalla disponibilità di vaccini. «Con la vaccinazione alle persone con disabilità e al mondo della scuola, dell’educazione e della formazione estendiamo la campagna di immunizzazione ad altre importanti fasce di popolazione, alcune in condizioni di particolare fragilità, altre in contatto con moltissime altre persone nell’arco della giornata» sottolineano gli assessori al Welfare, Elly Schlein, alla Scuola, Paola Salomoni, e alle Politiche per la salute, Raffaele Donini. «Un passo avanti importante. È chiaro però che potendo utilizzare in questo momento il solo vaccino AstraZeneca servirà un cospicuo aumento delle forniture, per dare la necessaria continuità alla campagna e mettere in sicurezza il maggior numero possibile di donne e uomini. Possiamo farlo anche grazie alla preziosa collaborazione dei medici di medicina generale, che hanno dato la propria disponibilità a un coinvolgimento attivo e che anche in questa fase confermano l’importanza del ruolo, insostituibile, che rivestono. Li ringraziamo, con l’impegno della Regione a supportarli nell’esercizio dell’attività quotidiana, anche grazie ai nuovi fondi che sono stati assegnati dal Governo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Attualità

Sanità, venerdì 9 aprile presidio di fronte all'Ospedale di Piacenza: «Servono risorse, non solo parole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento