Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Valore dell’Acqua 4.0, vince la startup piacentina Dart 242 con un drone quadricottero

Si è svolta giovedì 9 dicembre la seconda edizione della Startup Competition “Il Valore dell’Acqua 4.0”. A sfidarsi dieci startup provenienti da tutta Italia con alto profilo e idee innovative applicabili al nostro territorio e replicabili in altri contesti

Si è svolta giovedì 9 dicembre la seconda edizione della Startup Competition “Il Valore dell’Acqua 4.0” promossa dal Consorzio di Bonifica di Piacenza e dalla Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e coordinata da Urban Hub Piacenza con il supporto dell’incubatore Startupiacenza, di ART-ER (Società consortile dell’Emilia Romagna per lo sviluppo dell’innovazione) e di IN-ER (Incubators Network of Emilia-Romagna). A sfidarsi dieci Startup provenienti da tutta Italia con alto profilo e idee innovative applicabili al nostro territorio e replicabili in altri contesti: Solar Fertigation System, Sole a Impresa 4.0, I-Pergola, Sinoptic, Blue Eco LineNDG Group, Bioristor, PWS Vita e Fifth Ingenium. Gli ambiti di applicazione: sistemi di manutenzione e monitoraggio degli impianti, monitoraggio dei fenomeni naturali, energie rinnovabili, sostenibilità ambientale, qualità delle acque, agrovoltaico, riduzione dei consumi idrici e sistemi di comunicazione in ambito agritech. A vincere la competition Dart 242 - unica startup piacentina in gara - che ha proposto un prototipo di drone quadricottero (a quattro eliche) con motore endotermico alimentato con bioetanolo e guida autonoma per il monitoraggio e telerilevamento di dighe e canali e con possibile applicazione anche nel settore agricolo per attività di diserbo, fertilizzazione, trattamenti fitosanitari e irrigazione di emergenza. Il drone ha un’autonomia di oltre 120 minuti e può trasportare carichi fino a 25 chili con una velocità massima di 90 chilometri orari. 

A valutare le idee imprenditoriali la giuria composta da: il Vice Presidente del Consorzio di Bonifica di Piacenza, Stefano Riva; Il Preside della Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Marco Trevisan; il Presidente di ITCOLD (Comitato Nazionale Italiano per le Grandi Dighe Giovanni Ruggeri; il responsabile delle relazioni istituzionali dell’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po Andrea Gavazzoli; il Prof. ordinario di Politica economica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore Francesco Timpano; il CEO & Managing Director di Turboden Paolo Bertuzzi; il Presidente e CEO di Bolzoni Roberto Scotti; Direttore Generale  di Steriltom e Presidente Giovani Federalimentari Alessandro Squeri;  l’Imprenditore e Business Angel Massimo Ratti.

A moderare, insieme alla Startup Advisor Camilla Mallone insieme a Andrea D’amico, Project Manager di Urban Hub Piacenza. Grazie alla dotazione messa a disposizione da Urban Hub Piacenza, il progetto vincitore riceverà servizi di consulenza sales, marketing & distribution oltre a un voucher in denaro per la sperimentazione sul campo della propria innovazione all’interno del comprensorio consortile e delle aree gestite dalla Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Cattolica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valore dell’Acqua 4.0, vince la startup piacentina Dart 242 con un drone quadricottero
IlPiacenza è in caricamento