rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità Castel San Giovanni

Valtidone, l'effetto della pandemia: residenti calati di 201 unità

Come è cambiata nel 2020 la demografia nella nostra provincia: segno meno anche in Valtidone, dopo due anni di crescita della popolazione

La popolazione della Valtidone, così come le altre aree della provincia, ha chiuso l’anno 2020 con il segno meno. Il confronto tra il numero di residenti a inizio e a fine anno è negativo di 201 unità (-0,6%) per effetto del saldo naturale (differenza tra il numero di nati e il numero di decessi), che negativo di 370, non è stato compensato dal saldo migratorio (differenza tra nuove iscrizioni e cancellazioni di residenza) pur positivo di 169 unità.

Il numero complessivo dei residenti è aumentato solo a Borgonovo (+17). Le perdite percentuali più consistenti sono state a Piozzano e a Pianello.   

Nella valle gli uomini sono al 51%: le donne prevalgono dell’1% nei comuni di Agazzano e Sarmato.

L’età media della popolazione riferita al gennaio 2020, approssimata all’unità, è compresa tra poco meno di 45 anni di Sarmato e 54 di Alta Val Tidone. L’età media di Piacenza città è 45,7 anni, dell’intera Provincia 46,4 anni; della Regione 45,9.

1-26-21

La pandemia Covid-19 ha interrotto il trend positivo: nel 2019 la popolazione complessiva era aumentata di 194 unità. Nell’anno precedente di 54.

L’azione nefasta del virus appare evidente confrontando l’indice del numero di morti su dieci nati: 24 contro i 16 di un anno prima. A Piozzano la maggiore criticità del rapporto. Agazzano, Alta Val Tidone e Ziano sono però in controtendenza.

2-24-10

Il confronto numero abitanti rispetto al Censimento 2011 ha conservato il segno positivo solo a Borgonivo, Castelsangiovanni e Sarmato.

3-18-11

INDICATORI DEMOGRAFICI

Denatalità elevata anche nel 2020: nella valle i nati sono il 40% dei decessi. Il tasso medio di natalità della valle è di poco superiore alle sette culle per ogni mille abitanti; Castelsangiovanni e Agazzano sono è al top con oltre 8. In coda Piozzano e Pianello con circa 4.

Il tasso medio di mortalità (numero di decessi su mille abitanti) è 18. L’indice più elevato è a Piozzano con 27 e Alta Val Tidone con 24.  

LE NAZIONALITA’ STRANIERE (*)

4-42-5

Nell’anno concluso in calo anche il numero degli stranieri: -38 (-0,6%). Ora ammontano a 6435 e costituiscono il 18,4% della popolazione. La loro presenza è cresciuta a Sarmato, Alta Val Tidone e Piozzano. Le presenze percentuali sulla popolazione locale variano dal 22,8 di Castelsangiovanni e dal 19,5 di Borgonovo al 9,3% di Alta Val Tidone e al 5,4 di Piozzano.

La distribuzione per sesso avvantaggia di circa un punto percentuale gli uomini che prevalgono principalmente a Castelsangiovanni.  

L’etnia straniera rispetto al Censimento 2011 mantiene il segno positivo di 634 persone delle quali 452 a Castelsangiovanni e 224 a Borgonovo.

Le nazionalità più rappresentate su rilevazione intera provincia, sono nell’ordine: Romania e Albania con circa 3000 presenze ognuna; Marocco con oltre 2 mila, India 1300 ed Egitto e Macedonia con circa 1100.

(*) La definizione di popolazione straniera è quella dell’Istat, ed è costituita da tutti coloro che risiedono in un paese ma hanno cittadinanza di un altro; include comunitari e extra comunitari, compresi i nati in Italia. Non comprende, invece, la componente più instabile dei flussi migratori, ossia i migranti e richiedenti asilo che non si sono ancora stabilizzati in un paese e forse non lo faranno mai.

FONTI

I dati di flusso provengono dagli Uffici anagrafe dei Comuni (mod. Istat P2-P3), che ringraziamo per la cortese collaborazione. I totali di fine anno non sono ufficiali in quanto verranno determinati in sede nazionale dall’Istat. Tabelle e grafica sono di nostra elaborazione con la consulenza di Giuseppe Pagani.

L’immagine di copertina è di Oreste Grana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valtidone, l'effetto della pandemia: residenti calati di 201 unità

IlPiacenza è in caricamento