Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Borgonovo Val Tidone

Valtidone Wine Fest: a settembre un giro di vino lungo la Val Tidone

Presentata in Provincia l’edizione 2021 della rassegna

E’ un percorso a tappe quello che si snoderà nei 4 fine settimana di settembre in Val Tidone, che ospiterà la dodicesima edizione del Valtidone Wine Fest, la più grande rassegna del vino piacentino che, dopo il format ridotto del 2020 a causa delle restrizioni anti-Covid, ritorna nel suo assetto originario e nel pieno rispetto delle normative di sicurezza e anti-covid, con le cantine e le aziende vitivinicole che metteranno in degustazione la propria produzione da Borgonovo (5 settembre) a Ziano (12 settembre), da Alta Val Tidone (19 settembre) a Pianello (26 settembre).

«E’ una rassegna che negli anni ha saputo superare i confini anche regionali, richiamando gente da diverse parti del nord Italia – sottolinea Franco Albertini nel suo ruolo di consigliere provinciale delegato – e la Provincia ha sempre fornito il proprio sostegno. E’ importante che le Amministrazioni locali, insieme alle associazioni e agli sponsor riescano a collaborare per dar vita a eventi importanti di promozione territoriale e di sostegno al nostro tessuto socio-economico. I dati usciti in questi giorni sulla ripresa importante del turismo nel nostro territorio sono incoraggianti e devono indurci a lavorare ancora con maggiore determinazione e compattezza per far conoscere le nostre eccellenze, tra cui l’enogastronomia gioca certamente un ruolo da protagonista».

La prima tappa è come di consueto a Borgonovo, il fine settimana del 5 settembre, quando si celebrerà l’Ortrugo, vitigno e vino autoctono della provincia piacentina, in abbinamento alla chisôla, focaccia con i ciccioli de.co.. Sarà l’area feste dell’ex Foro Boario ad ospitare – dalle 10.30 alle 19.30 - le cantine e le aziende vitivinicole, che nel pomeriggio nel cortile della Rocca saranno protagoniste di degustazione guidate dei propri vini in abbinamento ai prodotti del territorio. A presentarla il Sindaco di Borgonovo, Pietro Mazzocchi, che ha sottolineato “la valenza promozionale di questa rassegna che è pensata anche come sostegno ai nostri produttori e attività commerciali”.

Secondo appuntamento, una settimana più tardi, a Ziano Piacentino, nel comune per densità più vitato d’Europa, dove insieme alla storica festa dell’uva, i banchi degustazione del Valtidone Wine Fest animeranno le vie del paese, proponendo Malvasia di Candia Aromatica in tutte le sue declinazioni. «Saranno proposti tanti abbinamenti con i prodotti del territorio, a partire dai nostri salumi – ha sottolineato il Sindaco Manuel Ghilardelli ringraziando anche l’Associazione 7 Colli e la Pro Loco – E non mancheranno le occasioni di intrattenimento per tutte le età».

Per la terza tappa della rassegna vitivinicola si sale in Alta Val Tidone: «Quest’anno proponiamo la rassegna a Nibbiano – ha ricordato il Sindaco Franco Albertini - che ospiterà lungo le piazze e le vie del nostro storico e caratteristico borgo i banchi d’assaggio delle cantine e aziende del territorio che proporranno in particolare passiti e vini autoctoni. Alla rassegna si abbina quest’anno non solo la sagra del Buslàn, il tradizionale dolce che sarà protagonista di un simpatico contest, ma anche l’olio che scoprirà le sue capacità di abbinamento a tanti prodotti e piatti del territorio».

Frizzante in fundo per l’ultimo appuntamento della rassegna che toccherà Pianello nel fine settimana del 26 settembre. «Pianello Frizzante si abbina come ormai consuetudine alla nostra celebrazione patronale di San Maurizio – ha ricordato il consigliere con delega a commercio e turismo Massimiliano Sacchi – Ci saranno tanti appuntamenti, realizzati in collaborazione con l’Associazione Pianello Frizzante e la locale Pro Loco, con i banchi d’assaggio ospitati sempre in Piazza Madonna in un assetto diverso per venire incontro a tutte le prescrizioni di sicurezza». Come di consueto sarà il frizzante il tema della giornata, con le degustazioni dei vini bianchi e rossi frizzanti del territorio e un focus particolare sul Gutturnio, il re dei vini rossi piacentini.

Unanime il riconoscimento agli sponsor senza il quale la rassegna non sarebbe possibile, a partire dalla Banca di Piacenza e dalle cantine sociali della valle, Cantina Valtidone (presente il consigliere Dionisio Genesi) e Cantina di Vicobarone (presente il responsabile commerciale Patrizio Zambruni), che «dimostrano – hanno sottolineato in coro gli amministratori – il grande attaccamento al territorio, sostenendo con generosità questi eventi di promozione e di valorizzazione».

I programmi più dettagliati dei 4 appuntamenti saranno svelati nel corso delle prossime settimane, anche attraverso il sito internet della rassegna www.valtidonewinefest.it e gli account social (Facebook e Instagram), sui quali prenderà avvio nei prossimi giorni l’ormai tradizionale contest fotografico. «Chiederemo a tutti di postare foto a tema vino e territorio, con gli hashtag #winevaltidone e #winepass – hanno sottolineato gli organizzatori – regalandoci delle belle cartoline della Val Tidone e invitando a venire a trovarci in occasione della rassegna di settembre». Le foto più apprezzate sui social verranno premiate nel corso dei 4 appuntamenti con un simpatico omaggio a tema enogastronomico.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valtidone Wine Fest: a settembre un giro di vino lungo la Val Tidone

IlPiacenza è in caricamento