Veggioletta, strada Gragnana: «Prioritario il ponte ciclopedonale sul Canale della Fame»

Il progetto del ponte, segnalato anche dal consigliere Roberto Colla, è stato annunciato nel corso dei sopralluoghi che l’assessore Marco Tassi, insieme all’assessore Paolo Mancioppi, al consigliere Sergio Pecorara e ai tecnici comunali, ha effettuato nei giorni scorsi nella zona della Veggioletta

«Stiamo lavorando in accordo con il Consorzio di Bonifica per studiare la fattibilità di un intervento che permetta di realizzare un ponte ciclopedonale, che attraversi il cosiddetto Canale della Fame lungo la strada Gragnana, in modo che sia agevole e sicuro il collegamento tra la Veggioletta e la città nella zona di Largo Morandi. L’intervento rientra in una serie di lavori di messa in sicurezza di tutto il comparto, particolarmente sollecitato da un punto di vista di traffico viabilistico, che ha visto nei giorni scorsi anche la realizzazione di un nuovo tratto di marciapiede sempre su Strada Gragnana all’incrocio con via Gianelli». Il progetto del ponte, segnalato anche dal consigliere Roberto Colla, è stato annunciato nel corso dei sopralluoghi che l’assessore Marco Tassi, insieme all’assessore Paolo Mancioppi, al consigliere Sergio Pecorara e ai tecnici comunali, ha effettuato nei giorni scorsi nella zona della Veggioletta e, a seguire, a Sant’Antonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Abbiamo verificato gli interventi già realizzati nei due quartieri nei mesi scorsi, a partire dalla sistemazione di diversi marciapiedi, da Via del Maino a Via Franceschini, fino a Via Emilia Pavese lungo il parcheggio all’incrocio con Via Carini, e dei tratti d’asfalto più ammalorati – spiegano gli amministratori accompagnati da alcuni abitanti della zona – Abbiamo registrato alcune richieste che riguardano più che altro la sicurezza di alcune strade, quali ad esempio Via Einaudi, su cui abbiamo già disposto la chiusura di tutti i varchi per evitare l’inversione di marcia». Per quanto riguarda Sant’Antonio, dove sono stati recentemente realizzati alcuni attraversamenti pedonali luminosi, le maggiori richieste sono giunte per la sistemazione della banchina lungo Via Emilia Pavese nel centro della frazione, un intervento atteso da molti anni e sui quali i tecnici stanno analizzando le possibili soluzioni per la messa in sicurezza, compatibilmente con gli spazi a disposizione, le esigenze tecniche, il codice della strada e con le autorizzazioni dei privati che sono i proprietari della striscia di terreno interessata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento