Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Venticinque anni fa la Legge sulla destinazione di beni confiscati. Ad Alseno palazzine che cadono a pezzi»

A colle San Giuseppe di Alseno negli anni '70 vennero edificati immobili dalla cosca Di Maio di Caserta, poi confiscati negli anni '80. Libera: «Ora la situazione è critica. Costi alti per recuperarle»

 

Palazzine confiscate da anni al colle San Giuseppe di Alseno e che ora stanno cadendo a pezzi. Erano state costruite negli anni ’70 dalla cosa Di Maio di Caserta e poi confiscate dal tribunale di Latina. “E’ una situazione critica e ci dispiace parlarne proprio adesso visto che il 7 marzo sarà l’anniversario della Legge sull’uso sociale dei beni confiscati alla mafia”, dice Antonella Liotti, referente di Libera a Piacenza. “Si tratta di palazzine costruite male a suo tempo confiscate negli anni ’80. Ora stano cadendo a pezzi ed è stato fatto un bando nazionale dall’Agenzia dei beni confiscati per l’utilizzo di questi immobili, 56 pertinenze catastali. Possono partecipare cooperative o associazioni ma diventa molto complicato: abbiamo fatto rete con cooperative, abbiamo fatto sopralluoghi dai quali è emerso che i costi per sistemare queste palazzine sono molto alti. Si parla di 300mila euro per ogni edificio che rimarrà in assegnazione per vent’anni”.

Libera ha contattato anche il Comune di Alseno: “L’Amministrazione comunale sembra aver ripensato ad un possibile recupero delle palazzine. Le cooperative dicono ‘noi non ce la facciamo’ e con Libera nazionale stiamo valutando che tipo di finanziamenti si possono ottenere per affrontare una realtà di questo tipo”. Conclude la referente di Libera: “Il pericolo è che i mafiosi, che hanno la liquidità economica per intervenire in questi casi possano reimpossessarsi di questi beni”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento