rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Ventimila chilometri in dieci nazioni per concordare le presenze al Festival Internazionale dei Giovani 2020

A Levoca hanno organizzato ancora una volta una grande festa denominata “Festa dell’Amicizia Italia- Slovacchia”. Si è tenuta nel Palazzo della Cultura della città alla presenza dei giovani che hanno partecipato all' edizione del Festival 2019, dei loro genitori, degli insegnanti della Scuola d'Arte e delle autorità

Mi piace molto viaggiare come un vero turista interessato a tutto ciò che di importante e diverso posso incontrare lungo il viaggio. Quest'ultimo che, ho in corso si protrarrà per 2 mesi e in circa 20mila chilometri mi porterà nei Paesi dell'Est Europa a cui sono legato da bellissimi ricordi. Uno di questi è la Cekia- Slovacchia oggi purtroppo divise anche se appartenenti all' Europa. Quest'anno abbiamo festeggiato i 50 anni della nostra amicizia. La prima volta che la visitai fu, infatti, nel 1969 in occasione della coppa Mondiale Universitaria che si era tenuta in dicembre a Praga a pochi mesi dalla invasione dei “Paesi Fratelli” la cui presenza era ancora ben evidente lungo le strade e piazze. Sono così partito con l'idea di rinsaldare ancor più i vincoli di amicizia invitando gruppi di giovani artisti e sportivi di entrambi gli Stati a partecipare al nostro Festival 2020.

Hanno aderito al mio invito gruppi di Brno, Cadca, Martin e Levoca. A Levoca hanno organizzato ancora una volta una grande festa denominata “Festa dell’Amicizia Italia- Slovacchia”. Si è tenuta nel Palazzo della Cultura della città alla presenza dei giovani che hanno partecipato all' edizione del Festival 2019, dei loro genitori, degli insegnanti della Scuola d' Arte e delle autorità fra cui il sindaco Miroslav Vilkonsky, il vicesindaco Miroslav Curilla. Sul maxischermo del Teatro sono comparse foto e filmati che ricordavano l' esperienza vissuta a Berceto, Parma e Piacenza ed in particolare le stupende opere pittoriche che commentano il tema del 2019-2020: Stili di vita per una economia solidale ed uno sviluppo sostenibile. Poi discorsi, spettacoli, premiazioni, applausi per finire tutti intorno al tavolo e degustare un mix di prodotti fra cui non poteva mancare la pasta condita con ottimo pomodoro e Parmigiano Reggiano. Non secondari i salumi ed i vini piacentini molto apprezzati insieme alla loro birra e ai tradizionali dolci.  

L' amicizia con Levoca, città Unesco, una delle 10 città Mariane del Mondo, sede del Consiglio d' Europa e ricordata per l' incontro del Papa Polacco con un milione di Slovacchi risale al 2001. In  mondo del Maestro Paulus, era transennata da pannelli che riportavano disegni molto colorati opera degli studenti della Scuola d' arte. Chiedemmo di incontrarli e da lì nacque e si sviluppò il nostro rapporto di amicizia che ogni anno si rafforza sempre più e che è stata confermato nell' occasione stabilendo che Levoca rappresenterà, per il nostro Festival,  la cultura degli Alti Tatra( Regione di Spiss) in occasione di Parma Capitale 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventimila chilometri in dieci nazioni per concordare le presenze al Festival Internazionale dei Giovani 2020

IlPiacenza è in caricamento