Attualità

Vigili del fuoco, Cgil: «Ne arrivano cinque ma ne vanno via quattro e in pensione quattordici»

Molinaroli (Fp Cgil) risponde ai Cinque Stelle: «Le nuove assunzioni non sono sufficienti nemmeno a coprire il fisiologico ricambio generazionale. Esternazioni politiche fini a se stesse dannose perché distorcono la realtà. Piacenza sotto organico di 43 vigili del fuoco»

Nuovi cinque vigili del fuoco a Piacenza grazie al sottosegretario pentastellato Carlo Sibilia? «La Fp Cgil - interviene il coordinatore provinciale Giovanni Molinaroli - intende precisare alcuni aspetti circa l'annuncio del deputato 5 Stelle Davide Zanichelli. «Se è vero - prosegue Molinaroli - che al termine del 89esimo corso verranno assegnati cinque nuovi vigili del fuoco permanenti al nostro comando, è ancor più vero che lo stesso giorno quattro vigili verranno trasferiti da Piacenza ad altri Comandi.  Ad oggi mancano all’organico di Piacenza 22 qualificati e 21 vigili per un totale di 43 unità. Non vediamo cosa ci sia da festeggiare».

«Purtroppo - continua -  le nuove assunzioni non sono sufficienti nemmeno a coprire il fisiologico ricambio generazionale, che a Piacenza vedrà, tra il 2021 e la fine del 2022, il pensionamento di almeno 14 unità operative. Questa organizzazione sindacale - conclude il coordinatore Fp Cgil - così come tutto il personale, sa che la situazione sanitaria ed economica del paese è disastrosa, che vi è una pandemia in atto non ancora risolta, che centinaia di persone hanno perso il proprio lavoro o la propria attività. Ma il servizio pubblico di soccorso deve mantenere la sua efficacia proprio per aiutare la popolazione. Queste esternazioni politiche fini a se stesse sono dannose perché distorcono la realtà».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del fuoco, Cgil: «Ne arrivano cinque ma ne vanno via quattro e in pensione quattordici»

IlPiacenza è in caricamento