Il dibattito / Vigolzone

Vigolzone, 100mila euro per rinnovare i parchi giochi

Il Comune valnurese acquisterà due veicoli elettrici. Soddisfazione bipartisan per la partenza dei lavori della nuova sede della polizia locale

Il Comune di Vigolzone stanzia centomila euro sui parchi giochi. Lo ha comunicato l’assessore al bilancio Ernestina Rigamonti, presentando in Consiglio comunale l’ultima variazione economica dell’anno, approvata con i voti della sola maggioranza (astenuto il gruppo di “Vigolzone Insieme”).

Di questi centomila euro, 74mila arrivano dall’avanzo a disposizione dell’ente, mentre 26mila sono il frutto di un contributo fornito dal Consorzio acquedotto Valnure (che ha elargito complessivamente 50mila euro al Comune, cosa che ha fatto anche per quelli di Farini, Bettola e Pontedellolio).  La lista dei parchi giochi che verranno ammodernati non è ancora stata stilata. «Può sembrare una cifra alta - ha detto l’assessore -, però un singolo gioco può costare anche 10mila euro. Valuteremo dove intervenire, sicuramente installeremo un gioco per bimbi disabili nel capoluogo».

Nella variazione spazio ad altri 5600 euro per l’illuminazione pubblica e 13mila euro per altri costi energetici. 71mila serviranno per l’acquisto di due veicoli elettrici, un’auto e un autocarro, che rottameranno una Fiat Panda e lo “storico” Gasolone che i cantonieri utilizzano da tempo. Sono pervenuti altri 50mila euro di entrate per la tassa sui rifiuti.

Per Silvia Milza, capogruppo di “Vigolzone Insieme”, mancano ancora all’appello 70mila euro di tassa sui rifiuti per il 2022, ad un mese dalla fine dell’anno. «Il calcolo è stato fatto prima della variazione, nel frattempo in queste ultime settimane abbiamo incassato altri importi di Tari», ha risposto l’assessore Rigamonti.

Per ricoprire il campo da calcetto, devastato dalla bufera del 4 luglio scorso, serviranno 70mila euro. Dall’assicurazione l’ente riceverà quasi 40mila: per la parte restante dovrà attingere a risorse proprie. «Prima vi era un telo ad unico strato, ora sconsigliato dalle ditte, che propongono di posizionarne di migliori. Per quello spenderemo di più», ha spiegato il sindaco Gianluca Argellati alla minoranza.

Confermato per il terzo anno il bonus bebè: al 30 ottobre sono 22 i bambini nati sul territorio. La minoranza ha ribadito la propria contrarietà alla misura, definita da Milza «paternalistica e non strutturale, erogata a tutti senza distinzioni di reddito, che ha visto un calo di risorse nel tempo». «La misura è strutturale, è il terzo anno che la proponiamo, stavolta con fondi nostri e non legati al Covid. Se una famiglia non ritiene utile il bonus, può rifiutarlo. Per ora nessuno lo ha fatto». «Con i 100mila euro per i parchi giochi e il bonus bebè – è il commento di Rigamonti - dimostriamo la nostra attenzione all’infanzia, a tutte le famiglie con bambini».

Tutti soddisfatti, invece, per l’inizio dei lavori per la nuova sede della polizia locale dell’Unione Valnure e Valchero. L’edificio sorgerà proprio a fianco del Municipio. «Un bel segno - ha dichiarato Milza - che la sede rimanga a Vigolzone, fa piacere ai cittadini vedere la presenza degli agenti nel capoluogo». I lavori partiranno a inizio 2023.

Consiglio Vigolzone-7

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigolzone, 100mila euro per rinnovare i parchi giochi
IlPiacenza è in caricamento