rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Turismo in Valtrebbia / Bobbio

Visitare e scoprire Bobbio diventa digitale: ecco la app Bobbio Mon Amour

Inaugurato, insieme al nuovo ufficio turistico e alla cartellonista, anche il progetto multimediale interattivo del capoluogo della Valtrebbia

E' stato inaugurato "Bobbio Mon Amour, il progetto multimediale interattivo destinato a divulgare non solo informazioni e servizi ai cittadini, ai turisti e al tessuto socio economico (esercenti, ristoratori, albergatori e imprenditori) ma fa della comunicazione e immagine una delle sue "pietre portanti" dell'intero progetto, rendendo la visita del borgo, una esperienza dinamica, coinvolgente, avvolgente e dinamica. Non dobbiamo mai dimenticare che il successo di tali progetti è legato non solo alla funzionalità, alla tempestività degli aggiornamenti, alla dinamicità dei contenuti, ma in particolare al piano comunicazionale e dell'immagine che deve essere coordinato e integrato con le funzionalità del progetto stesso.

Il progetto prevede una forte modularità, questo consente di poter espandersi in funzione di nuove esigenze e di nuovi interlocutori. La possibilità di avere differenti modalità di "divulgazione" delle informazioni e dei servizi. l'utilizzo di diverse tecnologie anche differenti tra loro, diverse modalità di interazione tra le stesse questo è possibile grazie anche all'utilizzo di una base dati comune al cui interno risiedono tutti i contenuti che vengono costantemente aggiornati, questo permette di far fronte a nuove esigenze in tempi brevi e certi.

La modularità, è una delle caratteristiche del progetto, ed è da intendersi estesa a tutte le componenti del sistema stesso quali: informazioni, servizi, nuovi strumenti di comunicazione, funzionalità, ambientazioni. Questa modularità consente non solo di pianificare l'attivazione da subito o nel tempo, di nuove informazioni, nuovi servizi da erogare, nuove interazioni o nuove tecnologie.

Le differenti modalità di distribuzione dei contenuti/informazioni, in funzione del player su cui devono risiedere, permettono di veicolare diverse tipologie di informazioni e servizi in modo differente, sia in termini di funzionalità, sia per diversa tipologia di mezzi utilizzati per la comunicazione.

Le funzioni del progetto permettono di far cogliere appieno ai visitatori quello che Bobbio rappresenta e ha da offrire. Lo scopo e il fine del progetto è quello di catturare l'interesse del visitatore invogliandolo a visitare Bobbio e i suoi dintorni e una volta giunto nel borgo coinvolgerlo nella visita attiva. E grazie alle peculiarità del progetto, consentire al visitatore di avere tutte le nozioni che gli servono e serviranno in quel preciso momento e guidarlo (nel vero senso della parola) alla scoperta del Borgo e del territorio.

Il visitatore potrà scaricare l'applicazione (con i vari moduli inclusi) da casa tramite gli store o interfacciandosi tramite totem. Il visitatore può accedere alle informazioni, effettuare visite con percorsi "liberi" oppure scegliere tra i percorsi consigliati, scegliere cosa vedere, dove andare e in quanto tempo.
Lo smartphone o il tablet del visitatore si tramutano in uno strumento guida che lo condurrà e coinvolgerà nella visita emozionale, alla scoperta delle particolarità e delle bellezze di Bobbio, grazie anche all'utilizzo della realtà aumentata, della realtà virtuale e della ricostruzione 3D.

Quindi il progetto, conduce e accompagna il visitatore sia all'interno dei musei, chiese, abazie, e castello, guidandolo nella visita e facendole scoprire le particolarità di questi siti, con ricostruzioni virtuali di come erano alcuni ambienti e la fedele ricostruzione 3D di oggetti ormai ridotti a pochi frammenti, cosi come lo condurrà e guiderà all'esterno per vicoli, piazze, corsi, alla scoperta dei monumenti e particolarità di Bobbio. Questo, grazie all'utilizzo di oltre 20 beacon corazzati disposti lungo le vie del borgo e all'interno degli immobili interessati.
All'interno del castello è possibile vedere anche oggetti ricostruiti con tecnologia 3D, oltre che "vedere" in modo virtuale come erano alcune stanze del castello all'epoca in cui era solo una fortezza militare e poi come erano quando il castello divenne anche residenza.
In sintesi, il visitatore può sapere tutto quello che Bobbio può offrire, semplicemente camminando per il borgo, può venire anche a conoscenza dei vari eventi e manifestazioni presenti in programma, con tutte le informazioni ad essi relativi, scoprendo anche eventuali modifiche o novità in tempo reale.
L'utilizzo di tecnologie digitali di ultima generazione risponde a diversi obiettivi, tra cui consentire al visitatore che entra in un museo o in altro ambiente di poter personalizzare il suo percorso all'interno della struttura stessa in relazione ai suoi reali interessi e al tempo che ha a disposizione grazie all'utilizzo di filtri gestibili e personalizzabili in totale autonomia.

Una particolare attenzione è stata data al piccolo visitatore per il quale verranno predisposti appositi percorsi predefiniti o personalizzabili, anche i contenuti e i tasti saranno a misura di "piccolo visitatore" così come i giochi più avanti descritti. Inoltre, il visitatore può mantenere traccia nello Smartphone dei tragitti e percorsi scelti, di poterli condividere sui suoi principali profili social [modulo condivisione social], originando un vero e proprio "passa parola", aspetto rilevante al fine di promuovere il territorio Bobbiese e Bobbio stessa.
Con questo modulo, il visitatore potrà condividere oltre che il percorso scelto e i relativi contenuti anche: altre notizie, news e foto o video fatti da lui stesso, inviandole direttamente in rete tramite la App senza passare dalle app proprietarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visitare e scoprire Bobbio diventa digitale: ecco la app Bobbio Mon Amour

IlPiacenza è in caricamento