menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il dottor Franco Pugliese, presidente Lilt di Piacenza Dr Pugliese, impegnato in una attività con i bambini delle scuole elementari

Il dottor Franco Pugliese, presidente Lilt di Piacenza Dr Pugliese, impegnato in una attività con i bambini delle scuole elementari

Visite gratuite, sensibilizzazione e borse di studio per la ricerca: il sostegno di Lilt alla lotta al cancro

Il 4 febbraio 2021 la Giornata Mondiale contro il Cancro compie 21 anni

Visite gratuite, sensibilizzazione e borse di studio per la ricerca: sono alcune delle attività portate in campo da anni dalla sezione Lilt di Piacenza della lotta al cancro e della Giornata Mondiale contro il Cancro, che il 4 febbraio 2021 compie 21 anni. Una giornata istituita nel 2000 dalla UICC (Union for International Cancer Control che ha sede a Ginevra) col sostegno dell’Oms, al fine di tenere sempre viva l’attenzione su questo enorme problema. L’obiettivo è di aumentare la consapevolezza sulle possibili malattie oncologiche e di conseguenza fare in modo che le persone prestino più attenzione alla loro salute facendo prevenzione, attuando stili di vita salutari e cercando di riconoscere eventuali sintomi. Lo slogan scelto dalla Uicc per il triennio 2019-2021 è "I’m and I Will - Io sono e lo farò" - un forte e chiaro invito all’impegno personale, soprattutto in questo particolare momento storico, dove l’attenzione alla salute sembra avere un senso unico, volto alla pandemia. «E con orgoglio possiamo affermare che l’Italia è nei primi posti nella cura al cancro, infatti dal momento in cui viene fatta una diagnosi oncologica il sistema sanitario nazionale fornisce per i pazienti oncologici, cure efficaci e tempestive, dando una sopravvivenza maggiore di 5 anni rispetto agli altri paesi» spiega l'associazione.

«La Lilt nazionale (Lega Italiana Lotta ai Tumori) da anni attua una politica di informazione e prevenzione su tutto il territorio e la Lilt sede provinciale di Piacenza, offre un significativo contributo alla collettività. Le attività che vengono svolte sono tante, iniziano a marzo con la settimana della prevenzione, dove si può accedere gratuitamente alle visite dermatologiche, continuano con la sensibilizzazione dei giovani sui danni del fumo all’interno delle scuole, proseguono con le visite senologiche, poi con lo screening del tumore del colon retto; in parallelo la Lilt eroga borse di studio per la ricerca oncologica, sostiene l’Hospice di Piacenza e dona strumenti di tecnologici avanzati per l’Ospedale. Nel contempo organizza incontri gratuiti ed aperti a tutti per smettere di fumare, organizza giochi della salute per i più piccoli, realizza eventi di sensibilizzazione e di informazione sulla corretta alimentazione. E questa giornata assume per la Lilt piacentina un valore simbolico molto importante: l’associazione è al fianco dei cittadini e continua ad operare con costanza, tenacia e discrezione per cercare di ridurre i rischi della malattia» .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento