Domenica, 21 Luglio 2024
L’iniziativa / Pontenure

Volontariato all’Emporio Solidale retribuito dall’azienda: «Coinvolti 25 dipendenti per 232 ore»

Il progetto avviato nel dicembre scorso dalla società Amada Engineering Europe di Pontenure. Mercoledì 21 giugno un momento di incontro con i rappresentanti dell’Emporio

Volontariato all’Emporio Solidale retribuito dall’azienda. Un progetto avviato nel dicembre scorso dalla società Amada Engineering Europe di Pontenure, che mercoledì 21 giugno, alle ore 16.30, ha in programma un momento d’incontro con chi da parte dell'azienda ha partecipato attivamente al nostro progetto solidale e i rappresentanti dell’Emporio Solidale di Piacenza, tra cui il presidente Mario Idda e gli operatori Marco Tondini e Lidia Frazzei. «Durante l’incontro condivideremo il percorso fatto fino a qui, il numero di dipendenti che hanno partecipato, le ore svolte e nella stessa occasione insieme formalizzeremo una donazione come AEE che verrà utilizzata per comprare beni di prima necessità».

«Amada Engineering Europe con sede a Pontenure – spiega a nota stampa della società - fa parte del Gruppo Amada, è uno dei principali produttori mondiali di macchine per la lavorazione della lamiera.  Come Amada Engineering Europe Srl ci siamo prefissati di definire ogni anno una nuova iniziativa solidale e a questo giro abbiamo sentito l’esigenza di ideare una modalità alternativa e anche un po' innovativa che non consistesse in una mera erogazione di denaro».

Una modalità che si prefigge di «rafforzare il legame dipendente-azienda in una condivisione di valori solidali e nel sostegno di iniziative legate al nostro territorio e arricchire la cultura aziendale attraverso l'acquisizione di competenze interculturali e soft skills».

«A seguito di un incontro con il Centro di servizio per il volontariato di Piacenza – prosegue la nota stampa - abbiamo condiviso le nostre idee e abbiamo delineato insieme tre associazioni del tessuto piacentino con cui era potenzialmente possibile realizzare il nostro progetto; in seguito, abbiamo sottoposto un sondaggio ai nostri dipendenti, proponendo tre associazioni del nostro territorio e di conseguenza la nostra scelta è ricaduta su Emporio Solidale. La modalità ideata consiste nel mettere a disposizione un numero di 2 ore al mese di permessi retribuiti durante l’orario di lavoro per svolgere delle attività presso l’Emporio di Piacenza. A partire da dicembre 2022 la nostra esperienza è iniziata, per molti si tratta della prima esperienza assoluta di volontariato. Ogni mese compatibilmente con le nostre attività lavorative, abbiamo avuto la possibilità di conoscere un’importante realtà del territorio Piacentino, di condividere del tempo con diverse persone che svolgono il loro lavoro o attività di volontariato con entusiasmo. Da dicembre ad oggi al nostro progetto in collaborazione con Emporio Solidale ha visto la partecipazione di 25 dipendenti per un totale di 232 ore svolte».

«Cura, crescita, professionalità, rispetto e coraggio, questi i valori che, oltre al codice di condotta del gruppo, Amada Engineering Europe ha deciso di fare propri – conclude la società - riconoscendo l'importanza di costruirli e consolidarli come sue fondamenta. Lavoriamo costantemente nello sviluppo delle risorse umane in modo da poter perseguire attività creative e stimolanti. Crediamo nella cura delle persone, dell'ambiente e nel creare connessioni con il nostro territorio. Con Emporio percepiamo di aver messo in pista uno scambio importante e sentiamo di essere riusciti a creare delle sinergie che ci hanno consentito un mutuo arricchimento. Possiamo dire che L’Emporio è un negozio speciale, fatto di persone speciali».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontariato all’Emporio Solidale retribuito dall’azienda: «Coinvolti 25 dipendenti per 232 ore»
IlPiacenza è in caricamento