Youngercard, a Gragnano premiati i ragazzi impegnati in attività di volontariato

80 punti previsti per la premialità, un punto per ogni ora prestata a favore della comunità. I premiati sono Amanda Anselmi, Martina Aradori, Edoardo Bacci, Marcello Barocelli, Eleonora Covati e Nadia Paratici

I premiati

Sono stati premiati nei giorni scorsi a Gragnano per il loro impegno nelle attività di volontariato i ragazzi aderenti alla Youngercard che hanno accomulato gli 80 punti previsti per la premialità; un punto per ogni ora prestata a favore della comunità. Si tratta di Amanda Anselmi, Martina Aradori, Edoardo Bacci, Marcello Barocelli, Eleonora Covati e Nadia Paratici. 

Sono stati 12 i  progetti attivati: dalla collaborazione alla creazione  di materiale d’arredo e di promozione  per il nuovo centro di aggregazione giovanile, al progetto “No alla violenza io c’entro” con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani e tutta la comunità locale sul tema della violenza di genere; dall’animazione  del Centro Diurno Assistenziale di Gragnano ad es. con attività ludico-ricreative al Progetto di sensibilizzazione dei giovani e di tutta la comunità in occasione della giornata mondiale delle Bambine e delle Ragazze 11 ottobre; dalla collaborazione come aiuto allenatori con U.S.Gragnano ASD alla collaborazione con Pro Loco Gragnano, Orzorok , Anspi Don Bosco Madonna del Pilastro , Liberamind , Comitato Torta Spisigona, in occasione delle feste e iniziative da loro organizzate; dalla attività di affiancamento agli educatori nelle attività ricreative   e di animazione presso il Centro Estivo “Bella Storia Grest 2019” organizzato dalla Parrocchia San Michele di Gragnano T. al lavoro presso la Biblioteca Comunale.

«Come è noto il comune di Gragnano è uno dei Comuni della Provincia che, fin dall’origine , ha aderito al progetto Youngercard , pensato e voluto dalla regione Emilia-Romagna per favorire e promuovere il volontariato e la cittadinanza attiva. Aderendo ai vari progetti collegati i giovani , in base alle ore di volontariato svolte, maturano crediti che assicurano loro la possibilità di usufruire di sconti nei negozi aderenti», spiega l’assessore alle politiche giovanili Marco Caviati.

 «Ciò che abbiamo  consegnato ai ragazzi», ricorda il sindaco Patrizia Calza «non va considerato come un  vero e proprio premio perchè sottese alla scelta del volontariato vi sono la spontaneità del gesto e la consapevolezza della gratuità di esso. Tuttavia, come Amministrazione , abbiamo voluto dire grazie a questi giovani volonterosi  e lo abbiamo fatto con un dono , un buono da 50 euro da spendere in un centro commerciale della zona».

A Gragnano sono 159 i giovani aderenti alla Youngercard e, recentemente, il camper della Regione, messo in campo per documentare i progetti più innovativi messi in campo, ha fatto tappa nel paese piacentino.



 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento