«Grazie al nostro centro niente più pazienti costretti ad andare in altre città per effettuare esami diagnostici»

Parla Riccardo Gazzola, referente del Centro Medico Rocca, che ha da poco inaugurato un nuovo centro diagnostico per immagini che si integra con la struttura di via Turati alla Besurica

Daniele Rocca e Riccardo Gazzola

Sono stati da poco inaugurati i nuovi servizi del Centro Medico Rocca, realtà storica nel mondo sanitario piacentino nata nel 1995 con il fondatore Giuseppe Rocca, come centro di fisioterapia e riabilitazione. Negli anni il centro si è arricchito di importanti professionisti che erogano visite specialistiche ambulatoriali. 

I nuovi servizi, inaugurati lo scorso 8 giugno, vedono la presenza di specifiche macchine dedicate alla Diagnostica per Immagini, come la Risonanza magnetica “aperta", Tac, Radiologia, Ecografia ed Ecocolordoppler.

«La volontà di integrare nuovi servizi al nostro centro è nata dal fatto che eravamo costretti a destinare i pazienti che necessitavano soprattutto di esami diagnostici ad altre strutture della città, se non addirittura di Cremona e Brescia» spiega il referente del centro, Riccardo Gazzola. «L’idea, quindi, è stata quella di creare un sevizio di cui i nostri pazienti avevano bisogno, per andare a chiudere il percorso del paziente e completare la nostra offerta».

Un centro avviato, una realtà solida e ben presente nel territorio, in grado di garantire tecnologia, qualità e personale medico - tecnico di grande esperienza.

«All’interno della nostra struttura si può usufruire di tutti servizi sanitari, dalla visita all’esame diagnostico, con rinomati professionisti piacentini, oltre che a tempi di attesa e refertazione ridotti, che si esauriscono entro le 24 ore», continua Gazzola. «A livello umano, sia da parte del personale medico sia di quello paramedico, l’aspetto fondamentale è quello di mettere a proprio agio il paziente, con il sorriso sulle labbra e con una spiegazione dettagliata di quello che si andrà a fare, oltre ad avere un ambiente accogliente per ospitare una persona che arriva per un bisogno di salute».

Ulteriori progetti per il futuro? «L’obiettivo è sicuramente quello di continuare ad integrare il centro con nuovi specialisti e servizi, come ad esempio un ambulatorio di oculistica, oltre ad aumentare il parco macchine nella diagnostica per immagini», conclude Gazzola.

Parallelamente alle nuove attività già citate, il centro offre servizi di Cardiologia con il dottor Saverio Arruzzoli, Neurochirurgia con il dottor Flavio Tancioni, Ginecologia con il dottor Maurizio Fanelli, Otorinolaringoiatria per adulti e pediatrica con il dottor Giuseppe Di Trapani, visite neurologiche ed ellettromiografie con il dottor Emilio Terlizzi e il dottor Stefano Vollaro, oltre che di Dermatologia con la dottoressa Federica Moscatelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento