rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Fitness

Come rendere al massimo con gli spuntini pre-palestra

Ecco cosa mangiare prima di allenarsi, per evitare basse prestazioni e cali di energia

L’alimentazione pre allenamento è molto importante, di qualsiasi sport si tratti. Integrarsi nel modo corretto è fondamentale per ottenere ottime performance ed evitare cali di energia, oltre ad infortuni. 

Naturalmente, la cosa più corretta e conosciuta è quella di seguire una dieta corretta e bilanciata quotidianamente, non solo prima di fare sport: i famosi 5 pasti al giorno, con spuntini a metà mattina e metà pomeriggio a base di frutta, non solo leggenda ma realtà, così come bere tanta acqua. Se si assumono i nutrienti necessari in maniera bilanciata, associandoli ad una costante idratazione, si è già a metà dell’opera.

Per quanto riguarda lo spuntino pre-palestra, è sempre meglio mangiare in un range di tempo che oscilla dalle 2 ore ai 30 minuti prima della sessione, evitando cibi pesanti: se mangiamo un'ora prima dell’allenamento meglio optare per carboidrati e proteine; se invece mangiamo all’ultimo minuto, meglio frutta secca e una banana.

Si può anche decidere di associare un frutto poco calorico ma con molte fibre con uno ad alto indice glicemico, o con cibi che agiscono analogamente e che possono aiutare a mantenere il livello glicemico costante e corretto.
Se la sessione di allenamento si svolge tra il tardo pomeriggio e la sera, meglio fare uno spuntino poco prima di andare in palestra e cenare dopo l'allenamento con pesce e verdure o legumi, aggiungendo del riso bianco o un po' di pane.

5 idee per lo spuntino pre-working:

- una banana e una manciata di uvetta secca;

- uno yogurt con cereali;

- un toast con prosciutto cotto, ma senza formaggio;

- una piccola omelette fatta di soli albumi d'uovo e una mela;

- frullato di frutta, con un cucchiaio di fiocchi d'avena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come rendere al massimo con gli spuntini pre-palestra

IlPiacenza è in caricamento