Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Anno 1894: formose signore si danno al ciclismo

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità il libro "Sei anni di vita piacentina (1894-1899) giorno per giorno", a cura di Corrado Sforza Fogliani e Antonietta De Micheli

ANNO 1894: Formose signore si danno al ciclismo – La fiera di san Giuseppe fu un pallido simulacro – Distribuite 14560 razioni di minestra e polenta – Difterite: bimbo muore per strada – Rubata la tovaglia dell’altare di S. M. Guastafredda

15 marzo da "Libertà": "Nella nostra città il ciclismo ha preso in breve un enorme sviluppo, si che nessuno, anche dal bianco pelo, sorvolando su vieti pregiudizi, crede venir meno alla propria dignità  montando il ferreo e leggero cavallo, ed ammiriamo anche leggiadrissime, formose signore cavalcare bellamente, agitando con forza e snellezza i piccoli piedi".

17 marzo da "L'Amico del Popolo": "Reiterata sollecitazione di amici e graziosa annuenza dell'egr. acquisitrice contessa Amalia Marazzani Anguissola, hanno indotto il chiaro concittadino pittore Emilio Perinetti ad esporre, come ha esposto per pochi giorni nelle vetrine della Ditta libraria fratelli Bernardi, un bel riuscito ed applaudito quadro di paesaggio dal vero, fatto in occasione di una sua gita autunnale lassù nella pittoresca borgata di Castell'Arquato".

18 marzo da "Libertà": "Apprendiamo da "Libertà" di oggi che nel comune di Rivergaro sono state chiuse le scuole a causa della difterite.

19 marzo oggi in via Campagna ha luogo la fiera di S. Giuseppe.

20 marzo da "Il Progresso": "Quella di ieri più che una fiera, ne fu un pallido simulacro. Il freddo ed il venticello rigido di ieri mattina e di ieri sera tennero lontano molta gente. Solamente nelle ore calde si constatò un certo concorso. L'impianto fu del resto meschino. Pochi e modesti banchi: rivendaglioli rari. Qualche studioso e qualche prete intorno ai volumi dei banchi librari, ai quali il buon Pazzoni, detto Bagnetta, chiamava i passanti, smerciando lo scibile umano a due e ad un soldo il volume!".

22 da "Libertà": "Cucine economiche. Le razioni di minestra e polenta distribuite nel decorso inverno sommano a 14.560. Vi ha contribuito per n. 7.500 Sua Ecc. Mons. Vescovo Scalabrini".

Da "Libertà": "Difterite in città . Bimbo che muore per la strada. Questa terribile malattia che funesta alcuni comuni della nostra provincia è  comparsa anche in città  ove serpeggia da qualche tempo".

26 marzo alle due pom. si riuniscono i soci della Federazione dei consorzi agrari. Presiede l'on. Ippolito Luzzato, deputato al Parlamento.

Muore oggi Agostino Marchesotti. Prese parte alle battaglie per l'indipendenza. Fu poeta popolare, tipografo.

27 marzo da "Libertà": "In qualche nostro rione e in certe classi, piuttosto molte che poche, si ha l'uso, che è vero abuso, di trattenere i giovanetti per un tempo più lungo di quello che è prescritto dall'orario". Il giornale continua commentando: "Se il legislatore ha stabilito tante ore di scuola, perché  se ne devono fare una ed anche due di più (omissis). A Piacenza noi conosciamo - e ve ne saranno altri senza dubbio, che di impiegati zelanti ne abbiamo molti - un solo ufficio dove si segue un orario "ad abbundantiam", e, diciamolo pure, di favore, e questo è l'ufficio di Direzione delle nostre scuole elementari. Le due brave persone che vi sono preposte sono volontà  forti e tempre di acciaio; sono come le  molle: più le premete e più energico è lo scatto; e ad ogni modo contenti loro, contenti tutti".

Il Consiglio Comunale - senza nessuna discussione - prende atto delle dimissioni del sindaco Angelo Quadrelli, presentate l'otto scorso.

Da "Libertà": "Abbiamo visto che tanto sul Pubblico passeggio (Wauxall) quanto nel viale del Risorgimento, si è completata la piantagione mancante da noi segnalata tempo fa".

Don Bassano Rancati lascia la direzione dell'”Amico del Popolo" da lui assunta col primo gennaio scorso.

29 marzo da "Libertà": "Sappiamo che l'assessore delegato alla P. I. tenendo conto del nostro articolo di ieri, relativo al grave abuso invalso nelle nostre scuole elementari di trattenere i giovanetti per un tempo più lungo di quello stabilito dall'orario, ha diramato pel tramite della Direzione una sua lettera a tutti gli insegnanti richiamandoli alla esatta osservanza dell'orario".

E’  scomparso nel mese a Roma l'avv. Enrico Cardinali (amico di Mazzini, era stato implicato nel "moto" del 1870; arrestato quale direttore del "L'Eco del Po" e collaboratore de "L'Agitatore'', era stato prosciolto da ogni accusa e si era stabilito a Roma).

In mattinata, verso le sette, viene rubata la tovaglia dell'altare nella chiesetta della B. V. di Guastafredda.

„...confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi?  Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori? "Forse che sì forse che no", com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna“

IMG_2919-2

IMG_2915-2-2

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

" In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne da l'opportunità il libro ""Sei anni di vita piacentina (1894-1899) giorno per giorno"", a cura di Corrado Sforza Fogliani e Antonietta De Micheli "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento