Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Gennaio 1895, cresce la caccia ai gatti

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità, il libro Sei anni di vita piacentina (1894-1899) giorno per giorno, a cura di Corrado Sforza Fogliani e di Antonietta De Micheli

1 – 15 GENNAIO 1895:

Cresce la caccia ai gatti.

Tre decessi in 15 giorni per incidenti domestici e stradali.

1 - da Il Progresso. Per noi piacentini non c'è nulla di straordinario perché, da parecchi anni, nel più crudo verno, senza preparazioni di sorta, senza persone munite di grossi panni caldi preparati per ricevere il nuotatore, l'avv. Giuseppe Cattanei, si getta in Po e si fa il suo bravo bagno di 10 minuti.

2 – da Libertà: Bestiame introdotto e macellato nel pubblico macello, nel mese di gennaio: Buoi

Manzi 177. Vacche e Tori 7. Manzetti 0. Vitelli 176. Pecore e Capre 30. Agnelli e Capretti 329.

Equini 98. Porci 376.

3 - da Libertà. Il febbraio è incominciato fra noi con alcune scosse di terremoto, leggerissime però, talché non furono quasi avvertite. Le segnalarono gli apparati sismici dell'Osservatorio al Collegio Alberoni alle ore 21,25 - 23,26 - 23,35 in senso ondulatorio.

Da - Il Progresso: Di questi giorni vennero prese sul Po parecchie oche granaiole. Oggi, domenica; in gran numero gli appassionati accorrono in via Borghetto per dedicarsi al pattinaggio, divertimento promosso da una società di nuova costituzione sorta in casa Buroni.

4 da Libertà. Riunione del Consiglio comunale sotto la presidenza dell'ing. Giuseppe Manfredi. Delibere sulle liti con la Società del Gas e con la Società per l'illuminazione elettrica nonché sul Pio Ritiro di Santa Chiara.

5 da Libertà.Una Ditta che ci fa onore. E questa è la Ditta F.lli Micheli, fabbricanti in lateriziche ha eseguito la pavimentazione dell'andito, del cortile e di un loggiato nella casa n. 52 di via, Dazio Vecchio, di proprietà del dottor Giuseppe Vacciago.

6 -daIl Progresso. I gattofagi piacentini crescono d'audacia, di numero e di crudeltà, tanto che le lagrime e le proteste di tante Maddalene orbate dei loro fidi amici, non commuovono quegli ... infami carnefici. Per dare un’idea del come la caccia ai gatti sia spaventevolmente cresciuta diremo che una famiglia dei paraggi del più antico quartiere di Piacenza,ne ha a tutt'oggi divorato ben diciassette. Misericordia!

7 da Libertà: La crisi in Giunta. Siamo assicurati da molte e diverse parti, che gli assessori Pantrini e Giarelli hanno rassegnate le dimissioni in mano all'on. Manfredi.

8 da Libertà. Un bracciante viene travolto da una frana mentre con altri lavoratori (circa una settantina) era intento a spianare una collinetta di proprietà del sig. Carlo Platé a Ceresola di Rivergaro, per impiantare in quel luogo una vigna. L'uomo di appena 38 anni muore per le gravi lesioni riportate. Lascia moglie e otto figli.

Un anziano vedovo in località Coni di Rallio di Montechiaro muore nell'incendio del suo letto, che aveva scaldato con un caldano.

9 – da Libertà. Il concittadino Paolo Vecchia, residente a Napoli, è stato nominato commendatore della Corona d'Italia. Il prof. Vecchia è direttore della Scuola Normale Femminile Superiore di Napoli e professore di pedagogia presso quella Università. È autore di numerose opere filosofiche e pedagogiche.

10 - da Libertà: Giorni or sono deploravamo un inconveniente che si verifica agli sportelli del nostro Municipale ogni sera che vi è spettacolo: una turba di monelli si rincorre dinnanzi agli sportelli stessi ed urta a bella posta coloro che ivi si affollano col denaro in mano per acquistare il biglietto di ingresso ed avviene che qualchevolta il denaro cade e i monelli lesti raccolgono e si tengono qualche spicciolo. L'audacia di questi ragazzacci cresce di sera in sera perché contro di essi non si è preso ancora alcun provvedimento.

11 da Libertà - la Giunta Municipale, nella odierna adunanza, autorizza l'esecuzione di alcuni lavori di riparazione al Palazzo del Governatore.

12 da Libertà:Gli ubriachi anche questa notte furono quanto mai numerosi e noiosi. Si sente proprio che siamo di carnevale. Tutta la notte si può dire, fu un urlare continuo, di questi sacerdoti di Bacco, e diversi furono trovati dalle guardie coricati in mezzo alla neve.

Nella notte viene compiuto un audace furto con scasso nel negozio di oreficeria posto in via S. Raimondo n. 45 del sig. Giacomo Buscarini. Il danno ammonta a lire 1.200 circa.

14 da Libertà. Stamani alle 7,45 -a Porta S. Raimondo- certo Giovanni Bollati di 69 anni muore travolto dal tram Bettola-Piacenza.

... confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi?  Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori? Forse che sì forse che no, com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna.

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

" In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne da l'opportunità il libro ""Sei anni di vita piacentina (1894-1899) giorno per giorno"", a cura di Corrado Sforza Fogliani e Antonietta De Micheli "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento